Sigaretta E

Test & confronto Sigaretta E.

[breve codice variabile slug=“introduzione“]

Cos’è una sigaretta elettronica e come funziona?

Una sigaretta elettrica è una sigaretta progettata senza tabacco rispetto alla tradizionale sigaretta di tabacco. La sigaretta elettronica è quasi sempre la stessa, indipendentemente dal modello. La sigaretta elettrica (e-sigaretta) è composta da un bocchino, una batteria, un nebulizzatore elettrico e una cartuccia sostituibile. Questa cartuccia intercambiabile contiene un liquido (solitamente nicontino) chiamato anche „liquido“. Questi fluidi sono costituiti principalmente da nebulizzatori come il glicole propilenico o la glicerina, ma anche da acqua, etanolo e nicotina. Inoltre, spesso contengono diverse sostanze aromatizzanti. Tuttavia, ci sono anche liquidi che non contengono nicotina. Tirando il boccaglio, il liquido viene riscaldato e quindi evaporato o atomizzato e poi inalato. Molte sigarette elettroniche hanno un piccolo diodo alla fine per imitare il naturale bagliore di una normale sigaretta. Perché il Il liquido evapora quando la sigaretta elettronica viene „fumata“, il consumo di sigarette elettroniche viene anche chiamato vapore. La sigaretta elettronica stessa è quindi spesso definita come un vaporizzatore di sigaretta elettronica o sigaretta senza fumo. Una sigaretta elettrica può essere usata a lungo grazie alla sua batteria ricaricabile. Solo il liquido deve essere rabboccato più e più volte, a seconda della frequenza di utilizzo. Ora esiste una sigaretta elettrica adatta ad ogni tipo di fumatore con una corrispondente capacità grande o piccola.
Poiché è difficile per molti fumatori di lunga durata smettere di fumare durante la notte, l’uso di una sigaretta elettronica è una buona alternativa per liberarsi gradualmente della nicotina. Poiché molte delle sostanze nocive eliminate quando si usano le sigarette di tabacco tradizionali vengono eliminate quando si usano le sigarette elettriche, è anche un’alternativa molto più sana. Inoltre, le sigarette elettroniche non sono (ancora) coperte dal classico divieto di fumo, che consente di fumare nei luoghi in cui è già vietato fumare.

Aree di applicazione di una sigaretta elettronica

Ormai tutti sanno che il consumo regolare di sigarette è molto malsano e può causare gravi danni fisici o malattie a lungo termine. La nicotina nelle sigarette di tabacco e molte altre sostanze nocive sono responsabili di questo. Per molte persone, questo è il motivo principale per smettere di fumare, insieme all’onere finanziario dell’acquisto delle sigarette. Ma chiunque abbia fumato ogni giorno per anni sa che non è così facile smettere di fumare ogni ora. La maggior parte delle persone sono dipendenti. Le sigarette elettroniche possono quindi essere una buona alternativa per i fumatori. Ciò è dovuto principalmente al fatto che la vaporizzazione di una sigaretta elettronica è molto simile al fumo di una normale sigaretta, ma è molto meno malsana perché il vapore inalato non contiene né catrame o fuliggine, né monossido di carbonio, né condensato o altre sostanze tossiche. normalmente presenti nel fumo. Oltre al sostituto del fumo, le sigarette elettroniche fumanti sono diventate un piacere grazie ai numerosi e diversi gusti disponibili.

Chi ha bisogno di una sigaretta elettronica?

Soprattutto le persone che hanno cercato le sigarette per molti anni e quindi hanno una comprovata esperienza di danni alla salute possono liberarsi con successo della loro dipendenza usando una sigaretta elettronica. Usando una sigaretta elettronica, i fumatori possono soddisfare il loro bisogno di nicotina e allo stesso tempo appesantire la loro salute. Le sigarette elettroniche sono anche più economiche delle sigarette convenzionali a lungo termine. Il divieto di fumare nei bar, nei caffè e nei ristoranti può essere aggirato con l’uso di sigarette elettroniche, poiché l’uso di tali dispositivi per il fumo o il vapore non è normalmente vietato. A causa degli aromi presenti, il vapore di una sigaretta elettrica è percepito da molte persone come meno fastidioso delle sigarette normali. Le buone sigarette elettroniche offrono un’alternativa significativa per i fumatori di tabacco, in quanto (possono) fornire ai loro consumatori una quantità soddisfacente di nicotina, ma allo stesso tempo non presentano tutti i rischi per la salute associati al consumo di sigarette tradizionali. Le sigarette elettroniche sono quindi sicuramente una buona opzione per chi vuole smettere di fumare a lungo termine. Poiché una sigaretta elettronica fornisce un’esperienza simile al consumo di una tradizionale sigaretta di tabacco attraverso il vapore inalato, è stato dimostrato che il numero di fumatori che hanno infranto le vecchie abitudini è in costante aumento.

Quali tipi di sigarette elettroniche esistono?

Le sigarette elettroniche si differenziano fondamentalmente per la forma, il colore, il tipo di utilizzo e la tecnologia utilizzata. Ci sono molti modelli e sistemi diversi sul mercato. In sostanza, non esiste la migliore e-sigaretta sul mercato, ma molti modelli diversi, a seconda delle preferenze. e i desideri del singolo consumatore. Tuttavia, il principio dell’evaporazione, per cui il liquido viene riscaldato e quindi evaporato e inalato, è lo stesso per tutte le sigarette elettriche. Di conseguenza, i seguenti modelli o disegni si distinguono nel confronto della sigaretta E grande:

La sigaretta elettronica usa e getta
Le sigarette elettroniche usa e getta sono già disponibili per pochi soldi e sono più adatte a chi vuole provare a fumarsi una sigaretta elettronica. Queste sigarette elettriche usa e getta vengono consumate dopo un certo numero di sbuffi e possono o devono essere scartate in seguito. La capacità della batteria e lo sviluppo di vapore sono relativamente bassi in questo modello, ma offrono comunque la possibilità di scoprire se vi piace l’uso di una sigaretta elettronica.

Il modello micro
Il micromodello è la più piccola sigaretta elettrica disponibile sul mercato. Questo piccolo modello è quindi particolarmente adatto a chi vuole usare la propria e-sigaretta solo occasionalmente, ma anche come modello di partenza.

Il modello mini
La mini-versione è solo leggermente più grande del micro-modello descritto sopra. Tuttavia, questo extra di circa 2 cm permette di produrre la sigaretta Mini E molto più potente e di utilizzare una tecnologia migliore. Il modello mini è già adatto a chi ha fumato fino a 10 sigarette al giorno e sta cercando un’alternativa equivalente. Il modello Mini è adatto anche come modello di partenza per chi vuole smettere di fumare, perché assomiglia di più a una normale sigaretta di tabacco ed è molto piccolo e leggero nella forma. Le sigarette Mini e Slim sono disponibili in versione monouso o ricaricabile. Oltre alla batteria a tre componenti, al vaporizzatore e al deposito di liquidi, il modello Mini ha una piccola luce a LED alla fine. Si accende quando la sigaretta elettronica viene tirata e simula il bagliore di una vera sigaretta di tabacco.

Il modello E-Model Pen/ 510-Model
Il modello a penna è probabilmente il modo più elegante per a godersi una sigaretta elettronica. Il modello con il suo nome si riferisce alla forma della penna data a questi modelli di e-sigaretta ed è quindi fortemente basato sull’aspetto di una penna a sfera. I modelli 510 sono visivamente simili al modello a penna. Tuttavia, grazie ai fili standardizzati esistenti, sono compatibili anche con altri modelli della serie 510. Questo permette al vaporizzatore di combinare il serbatoio e il vaporizzatore di un produttore con la batteria di un’altra marca. Questo modello è particolarmente convincente grazie alla buona tecnologia e alle possibilità di regolazione maturate (Test e-cigarette). Ciò consente di variare l’alimentazione dell’aria e la temperatura, normalmente preimpostate. Inoltre, la maggior parte dei dispositivi di questa serie di modelli ha un serbatoio supplementare o un deposito di E-Liquid. Il liquido può poi essere reintegrato immediatamente nel serbatoio o sostituendo il deposito di liquidi.

Il modello eGo
I modelli eGo si concentrano sull’esperienza del gusto e sullo sviluppo intensivo del vapore. Tuttavia, questo modello di e-sigaretta ha poco in comune con l’aspetto di una normale sigaretta di tabacco. I modelli eGo o i modelli di medie dimensioni tra le e-sigarette sono tra i dispositivi più popolari attualmente disponibili sul mercato. A differenza degli altri modelli, il modello eGo è dotato di un pulsante per un solo uomo, che deve essere premuto contemporaneamente mentre si tira. Anche se questo metodo si differenzia dall’esperienza tradizionale del fumo, offre all’utente un maggiore controllo e migliori prestazioni allo stesso tempo. Le sigarette elettroniche di medio formato sono costituite da una batteria, un serbatoio e un ugello. Simile ai modelli Mini e Slim, tranne per il fatto che il serbatoio e l’atomizzatore sono in un’unica cartuccia. Nei modelli eGo, il serbatoio e il nebulizzatore sono in parti separate, il che significa che il nebulizzatore può essere sostituito in qualsiasi momento, indipendentemente dal serbatoio. I modelli di medie dimensioni sono quindi adatti per i vaporizzatori esperti che non vogliono solo l’aspetto della vecchia sigaretta di tabacco. ma vogliono anche un maggiore controllo sul processo stesso.

L’APV o i modelli
Quando si usano le sigarette elettroniche, per alcune persone potrebbe non esserci mai abbastanza vapore. Quindi, se il controllo extra, come per la sigaretta di medie dimensioni, non è sufficiente, è possibile utilizzare una e-sigaretta personalizzata. I modelli sono solitamente caratterizzati da batterie ancora più robuste, serbatoi più grandi, maggiore durata delle batterie e, soprattutto, ancora più vapore. Ma questo modello di e-sigaretta è anche molto più grande e pesante di altri modelli. La somiglianza con la sigaretta di tabacco originale non è più data qui.

Per risparmiare denaro e salute, è meglio smettere di fumare. Ma si possono anche fare le proprie sigarette con una macchina per fermare il tabacco manuale o elettrica o passare alle sigarette elettroniche.

Le sigarette elettroniche hanno conquistato il mondo. Tuttavia, non tutti i fumatori hanno ancora „il gusto di farlo“. Probabilmente la ragione principale per cui i fumatori non hanno ancora osato fare un test di e-sigaretta è che non sono ancora riusciti a cogliere il gusto della tecnologia. fiducia o si sono lasciati scoraggiare dai numerosi prodotti e dalle enormi offerte disponibili oggi in questo segmento di mercato. Ma non preoccupatevi, una buona sigaretta elettronica è davvero facile da usare.
Crediamo ancora che le sigarette elettroniche siano un ottimo modo per aiutarvi a smettere di fumare. Naturalmente non dobbiamo aspettarci troppo, perché sappiamo tutti quanto possa essere difficile liberarsi della dipendenza dalla nicotina. Tuttavia, ci sono sigarette elettroniche di qualità superiore oggi sul mercato che rendono molto facile liberarsi finalmente della dipendenza da nicotina senza i numerosi sintomi di astinenza da ulteriori dolori.
Se non vi piacciono ancora molto con le sigarette elettroniche, le numerose marche accanto ai tipi di siti di sigarette elettroniche possono confondere rapidamente questo ed è grasso trovare da la migliore e-sigaretta sul vostro mercato.
Compact E-cigs (questo è l’aspetto delle sigarette)

La nostra Top 10 – Sigarette elettroniche

[/atkp_list

Ambito di applicazione di una sigaretta elettronica

Per molte persone, l’uso di una e-sigaretta è una gradita alternativa alla tradizionale sigaretta di tabacco, soprattutto a causa della minore tassa sulla salute.
In linea di principio, le sigarette elettroniche non sono considerate un aiuto ufficiale per lo svezzamento del consumo regolare di tabacco o di nicotina, ma, naturalmente, ognuno è libero di scegliere come ridurre o eliminare la propria dipendenza dalle sigarette. Tuttavia, molti consumatori di sigarette elettroniche confermano di essere riusciti a ridurre il consumo di tabacco o di nicotina con le sigarette elettriche. Poiché la maggior parte dei liquidi contiene anche nicotina, la maggior parte dei consumatori di sigarette elettroniche sono ancora dipendenti dalla nicotina. Tuttavia, la riduzione di diverse sostanze nocive presenti nelle sigarette normali dovrebbe in ogni caso essere notata positivamente e quindi costituire un’alternativa buona e più sana, soprattutto per i fumatori abituali. Quando si usa la sigaretta elettronica, bisogna sempre fare attenzione a non tirare troppo forte, in quanto ciò provoca una pressione negativa. Alla fine, nell’evaporatore viene trasportato troppo liquido rispetto a quello che può essere effettivamente bruciato. Il risultato è poco vapore, bolle nel vaporizzatore e possibilmente perdite di liquido in eccesso.

Requisiti per una buona sigaretta elettronica

Se volete smettere di fumare con una sigaretta elettronica, dovreste prima considerare quale modello fa per voi. I fattori decisivi non sono solo il numero di sigarette fumate, ma anche quanto comfort si desidera e quanto denaro si vuole spendere per una sigaretta elettrica.
I modelli semplici sotto le sigarette elettroniche hanno un comodo sistema a cassetta, mentre la maggior parte dei modelli ha un cosiddetto sistema a serbatoio. Questi I sistemi a serbatoio rendono possibile la sostituzione dell’evaporatore e sono l’opzione più economica per un utilizzo a lungo termine. In sostanza, la scelta della sigaretta elettronica giusta non è solo una questione di prestazioni. Per i produttori, i dati sulle prestazioni sono particolarmente importanti nel test della sigaretta elettronica, mentre il consumatore deve prestare attenzione a cose molto diverse. La migliore e-sigaretta non è più quella con i voti migliori, ma la più pulita. Molti modelli mostrano problemi di perdite di serbatoi o di tasti funzione difettosi in diversi test. Per trovare la sigaretta elettronica più adatta a te, dovresti considerare attentamente le tue esigenze e provare quale modello funziona meglio nell’uso quotidiano. In questo modo, oltre ai risultati di diversi test sulle e-sigarette, potrete scoprire i possibili punti deboli per voi stessi e trovare il modello migliore per le vostre esigenze. per voi stessi (e-sigarette nel test).

Vantaggi e svantaggi di una sigaretta elettronica

Vantaggi

Aspetto sanitario
A differenza delle sigarette convenzionali, le sigarette elettroniche sono l’alternativa molto più sana. Il vapore inalato durante il consumo di sigarette elettriche non contiene catrame, monossido di carbonio o altre sostanze tossiche presenti nelle sigarette convenzionali. Questo, naturalmente, è un vantaggio non solo per il fumatore stesso, ma anche per i suoi simili. Anche il fumo passivo diventa un’attività meno dannosa. Si potrebbe dire che il fumo passivo non esiste più. Questo perché il vapore delle sigarette elettroniche non rimane nell’aria e non contiene tabacco. Inoltre, è percepito da altri come meno fastidioso e sgradevole a causa dei molti gusti diversi.

Risparmi sui costi
Oltre all’aspetto positivo della riduzione dei danni alla salute, c’è anche l’aspetto finanziario. La sigaretta elettronica è un’alternativa molto più economica rispetto alle sigarette di tabacco tradizionali. Anche se all’inizio si deve investire nell’acquisto di un impianto elettrico sigaretta, si possono risparmiare un sacco di soldi a lungo termine. Le cartucce di ricarica necessarie per usare una sigaretta elettronica sono molto più economiche e anche molto più economiche, il che le rende più durature.

Pulizia
Rispetto alle sigarette convenzionali, le sigarette elettroniche sono molto più „pulite“. Nessun odore sgradevole di fumo che possa attaccarsi ai vestiti, agli oggetti personali e alle mani. Inoltre, non è necessario un posacenere per le sigarette elettriche, e i fastidiosi mozziconi di sigaretta che si trovano ovunque non sono disponibili con le sigarette elettroniche.

Più efficace dei cerotti alla nicotina e della co.
Dato che molti modelli di sigarette elettroniche di una sigaretta normale sono forti e che è presente anche la sensazione di „fumare“, molti consumatori che vogliono smettere di fumare lentamente sentono di continuare la loro dipendenza quotidiana. Poiché una sigaretta elettronica permette di tenere in mano una sigaretta e di respirare e di espellere il vapore, l’esperienza del fumo è molto vicina all’originale ed è quindi molto più efficace nell’astinenza graduale rispetto all’uso di diversi sostituti della nicotina.

Svantaggi

Salute
Sebbene le sigarette elettroniche siano preferibili alle sigarette convenzionali, esse presentano comunque dei rischi per la salute (anche se minori). Da un lato, l’uso di sigarette elettroniche causerebbe disidratazione, quindi è importante assicurarsi di bere sempre abbastanza liquidi. Inoltre, le sostanze presenti nei liquidi possono causare reazioni allergiche in alcune persone. I rischi a lungo termine per la salute associati al consumo di sigarette elettroniche non sono ancora noti.

Requisiti legali
Attualmente non esistono norme specifiche per la produzione di sigarette elettroniche. Allo stesso tempo, tuttavia, ciò significa anche che i produttori non sono soggetti a controlli specifici, per cui non si può garantire che i dispositivi e i fluidi associati siano soggetti a particolari soddisfare gli standard. A causa della crescente popolarità delle sigarette elettroniche, questo potrebbe ovviamente cambiare nel tempo. Ciò garantirebbe determinati standard, ma allo stesso tempo potrebbe anche limitare la vendita e l’acquisto di sigarette elettroniche in misura tale da comportare costi aggiuntivi (simili all’imposta sul tabacco).

A cosa devo fare attenzione quando compro una sigaretta elettronica?

In primo luogo, quando si sceglie la sigaretta elettronica giusta, la domanda più importante è quanto spesso si vuole usarla. In linea di principio, la decisione di acquisto dipende dalle esigenze individuali. La gamma dei produttori è ampia e variegata, quindi ce n’è per tutti i gusti, dal vaporizzatore occasionale al vaporizzatore frequente. Dal modello usa e getta all’esclusivo modello di e-sigaretta con batteria potente e vaporizzatore.
Inoltre, è importante scegliere un e-liquido di alta qualità al momento dell’acquisto. Questo è in definitiva decisivo per l’esperienza del gusto. Si dovrebbe in ogni caso evitare di acquistare prodotti a basso costo e ripiegare sui prodotti di noti produttori come Joyetech o Innokin. Inoltre, non è consigliabile acquistare apparecchiature all’estero per risparmiare denaro o per aggirare alcune leggi europee. Ad esempio, se si acquista una sigaretta elettronica con un serbatoio più grande di quello attualmente consentito in Germania, è molto probabile che il dispositivo venga sequestrato dalla dogana.

Innovazioni nelle sigarette elettroniche

Linee guida più severe per i produttori di sigarette elettroniche e liquidi. La nuova regolamentazione attraverso il TPD2 („Decreto sui prodotti del tabacco“) è quindi rivolta in particolare ai rivenditori e ai produttori di sigarette elettriche e riguarda la vendita, la commercializzazione e la qualità dei prodotti offerti in vendita. Queste nuove norme mirano a incoraggiare un maggior numero di persone a smettere di fumare o a utilizzare fermare i mozziconi di sigaretta elettronica.
Il settore del commercio al dettaglio sarà maggiormente interessato dal nuovo regolamento TPD2, poiché la maggior parte dei cambiamenti si sentirà qui. D’ora in poi è necessario attenersi rigorosamente alle rigorose linee guida. Soprattutto quando vengono introdotti sul mercato nuovi prodotti, essi devono prima superare un severo test prima di essere messi in vendita. Se gli evaporatori, le batterie e i fluidi sono di nuova produzione di un’azienda, devono essere testati almeno sei mesi prima del loro lancio ufficiale sul mercato. Solo dopo una serie di controlli di qualità i prodotti sono approvati per la vendita se i risultati sono positivi. Questa procedura ha lo scopo di garantire una migliore qualità dei prodotti.
Ulteriori innovazioni:

Pubblicità
Inoltre, i prodotti del tabacco non possono essere pubblicizzati sotto forma di materiale stampato, pubblicità televisiva o radiofonica. Le sigarette elettroniche sono ora incluse. Tuttavia, i rapporti di esperienza e i post del blog sono ancora consentiti. Una condizione per questo è che queste „pubblicità“ non siano sponsorizzate commercialmente dalle società di produzione. I produttori che distribuiscono i loro prodotti online devono effettuare una verifica dell’età con ogni potenziale cliente per assicurarsi che nulla venga venduto a persone che non hanno ancora compiuto il 18° anno di età.

Imballaggio
Finora non esiste una normativa che imponga di etichettare le confezioni dei prodotti con le conseguenze sulla salute del consumo di e-liquidi. Per le sigarette, questo regolamento è in vigore da molto tempo. Attualmente, almeno il 65% degli imballaggi deve essere coperto con avvertenze e grafica dissuasiva. Ora un’etichetta di avvertimento deve comparire anche sulle confezioni di liquidi contenenti nicotina. Inoltre, al consumatore deve essere fornito un volantino. Come per i medicinali, questo foglietto illustrativo deve fornire informazioni sugli ingredienti utilizzati e anche sulle conseguenze di Spiega il vapore.

Quantità di riempimento
In futuro, i liquidi contenenti nicotina possono essere immessi sul mercato solo in flaconi con un volume di riempimento massimo di 10 ml. Questo regolamento si applica anche alle basi di nicotina, che in precedenza venivano vendute principalmente in bottiglie da 1 litro. Pertanto, i produttori offrono ora ai loro clienti i cosiddetti shottini alla nicotina, che hanno una concentrazione di nicotina significativamente più alta e possono quindi essere miscelati con una base priva di nicotina per ottenere la forza desiderata.

Capacità del carburante
Non solo la quantità di riempimento è stata regolata, ma anche le dimensioni dei serbatoi nelle sigarette elettroniche. Secondo la nuova normativa, questo dovrebbe essere notevolmente più piccolo di prima. Pertanto, è ancora consentita una quantità massima di riempimento di 2 ml. Semplice per il consumatore, che preferisce uno sviluppo di fumo particolarmente forte, questa nuova regolamentazione è, naturalmente, fastidiosa, in quanto richiede chiaramente più liquidi e quindi un riempimento del serbatoio molto più frequente.

concentrazione di nicotina
La precedente limitazione del contenuto di nicotina era limitata dal nuovo regolamento ad un massimo di 20 mg per millilitro. Soprattutto per gli automiscelatori, che una volta potevano acquistare basi fino a 70 mg per ml, molte cose possono essere cambiate.
In sintesi, l’unico cambiamento per il consumatore è che, a causa della limitata quantità di riempimento, ora è necessario acquistare più bottiglie di liquidi, che sono più costose e allo stesso tempo generano più rifiuti. Soprattutto per le macchine a vapore, che preferiscono un alto contenuto di nicotina, il consumo potrebbe diventare in futuro un po‘ più complicato e costoso. I consumatori che gestiscono senza liquidi contenenti nicotina difficilmente noteranno le nuove norme. Tuttavia, controlli più severi aumenteranno la certezza che tutti i prodotti soddisfino un certo standard. Con l’introduzione del TPD2, i produttori e i costruttori devono ora soddisfare molti requisiti.

Quali produttori di

Le sigarette elettroniche ci sono?

Quasi tutti i produttori di sigarette elettroniche hanno la loro sede centrale nella città cinese di Shenzen. Anche loro producono lì. Non sorprende quindi che oltre il 90% di tutte le sigarette elettriche e dei liquidi venduti in Germania provenga dalla Cina. Ecco perché il paese di origine della sigaretta elettronica è anche il più grande paese di esportazione. I produttori cinesi di sigarette elettriche più popolari e di successo sono Joyetech, KangerTech, Vision, Boge e Innokin. Sebbene esistano anche fornitori tedeschi di sigarette elettroniche, in genere non fabbricano i prodotti in proprio, ma li importano solo da produttori cinesi.

Brevi informazioni sui principali produttori di sigarette elettroniche

Joyetech
Joyetech è il principale produttore di sigarette elettroniche. Con il suo slogan pubblicitario ufficiale „gioia di vivere con la tecnologia e“, l’azienda cinese è probabilmente uno dei battelli a vapore più conosciuti in Germania. Dalla sua fondazione nel 2017, il produttore produce sigarette elettroniche di altissima qualità. I modelli eGo-T ed eGo-C sono particolarmente ricercati. In Germania, quest’ultimo riceve ripetutamente i migliori punteggi in vari test di e-sigaretta. Joyetech attribuisce grande importanza allo sviluppo dei suoi prodotti in modo particolarmente innovativo e conveniente per i suoi clienti. Le sigarette elettroniche di questo produttore sono per molti la polena del mondo degli affari. Inoltre, il produttore cinese convince con la sua buona politica di esportazione. Oltre alla rappresentanza già esistente in Francia, è ora posizionata anche una filiale in Germania.
Le linee di prodotti più popolari includono: Joye eGo, Joye eGo-T, Joye 510-T, Joye 302, Joye Stick (Janty Stick) e molti altri. Vedrete anche Joyetech Ego Aio Test.

KangerTech
Proprio come Joyetech, KangerTech attribuisce grande importanza a prodotti innovativi e di alta qualità. Anche l’azienda è stata fondata nel 2007 e da allora si è fatta un nome. con la serie KR, che produce sigarette elettroniche con vaporizzatore combinato e deposito in un’unica unità. KangerTech ha ottenuto un punteggio anche con la sua produzione di cosiddetti cloni. Questi imitano i prodotti popolari della serie Joyetech eGo. KangerTech è anche leader nella produzione di sigarette elettroniche con batterie ricaricabili. I leader.
Le linee di prodotti più popolari includono: KR808D-1, KR808D-M, V2, V4, KR-510D e altri.

Boge
Boge Technology Co. Ltd. è a volte uno dei principali produttori di sigarette elettroniche. Boge Technology ha una presenza particolarmente forte nel settore degli e-liquidi. La gamma di prodotti dell’azienda si estende dalle sigarette elettroniche e vari accessori ai sigari elettronici e agli shishas elettrici.
Le linee di prodotti più popolari includono Leo, sigaro elettronico cowboy, T903-e-Shisha, e molti altri.

Visione
Vision High-Technology Co, Ltd. è stata fondata nel 2007, proprio come Joyetech e KangerTech, e da allora è uno dei principali produttori di sigarette elettroniche. L’azienda produce i prodotti leader nel settore delle e-sigarette presso la sua sede centrale cinese con un capannone di produzione di 13.000 m². Anche in questo caso, il raggiungimento di una qualità particolarmente elevata è una priorità assoluta.
Le linee di prodotti più popolari includono: Vision Ego, Nova Tank, Spinner e molti altri.

Innokin
Come suggerisce il nome dell’azienda, Innokin è impegnata nell’innovazione e sviluppa continuamente i suoi prodotti. Anche nel campo del controllo di qualità, l’azienda pone elevate esigenze a se stessa, in base alle quali ogni sigaretta elettronica prodotta deve essere sottoposta a varie ispezioni prima di essere immessa sul mercato. I clienti possono quindi aspettarsi un prodotto innovativo e di alta qualità se scelgono Innokin.
Le gamme di prodotti più popolari includono iTaste EP, iClear, CoolFire e molte altre.

Internet contro il commercio specializzato: dove posso comprare la mia sigaretta elettronica al meglio?

Soprattutto senza una sigaretta elettronica esperienza, si dovrebbe dare grande importanza a una consulenza dettagliata ed esperta. Quando si sceglie un prodotto all’inizio, è quindi consigliabile prendere in considerazione una consulenza personale in un negozio specializzato. Molti fattori giocano un ruolo nella scelta della sigaretta elettronica:
-Vuoi passare completamente dal fumo al vapore?
-Vuoi solo provare a vaporizzare?
-Quali sono le tue abitudini di fumo?
-Quante e quali sigarette hai fumato finora?
Un rivenditore esperto può aiutarvi a trovare il modello giusto ponendovi queste e altre domande. Un altro vantaggio dell’acquisto in un negozio specializzato, oltre alla consulenza personale e all’ampia offerta, è che c’è sempre una persona di contatto in loco per rispondere a domande o risolvere problemi.
Per chi non attribuisce grande importanza alla consulenza personale e preferisce informarsi sui modelli in offerta, si consiglia di utilizzare l’E-Cigarette Test, l’Ezigarette Test, ecc. come fonte di informazione e, se necessario, di trovare il modello giusto utilizzando i rapporti di esperienza di altri E-Cigarette Test.

Cose da sapere e guida alla sigaretta elettronica

La storia

La sigaretta elettrica inizia nel 1963, anno in cui l’americano Herbert A. Gilbert ebbe la prima idea per una sigaretta elettronica come la conosciamo oggi. Simile a una sigaretta di tabacco, l’invenzione americana consisteva in un guscio con un contenitore di liquido. Il suo obiettivo era quello di inventare una sigaretta senza fumo e tabacco e alimentata da batterie. Riscaldando il liquido, doveva evaporare, quindi assomigliava molto al normale fumo. Nel 1965 Herbert A. Gilbert ottenne finalmente il brevetto per la sua invenzione. Purtroppo, la maggior parte delle persone non amava l’idea di una sigaretta elettronica a quel tempo, quindi la sigaretta elettronica non poteva essere prodotta negli anni ’60. Inoltre, il fumo normale in quella volta troppo popolare.
Solo nel 2003, esattamente 40 anni dopo, la sigaretta elettronica ha fatto… il farmacista Hon Lik. Questo ha ripreso l’idea di Herbert A. Gilbert e ha sviluppato una versione più contemporanea della sua invenzione. Ai suoi tempi, Hon Link cercava un’alternativa alle sigarette di tabacco. Suo padre è morto di cancro ai polmoni per il forte fumo. Anche la sigaretta elettrica aveva allora maggiori possibilità, perché lo sviluppo tecnico era già più avanzato rispetto al 1965. Inoltre, un numero maggiore di persone era già consapevole delle conseguenze del fumo delle sigarette di tabacco ed era quindi favorevole a un’alternativa.

Come per la prima invenzione, il farmacista ha utilizzato un elemento di plastica per vaporizzare il liquido in esso contenuto. Allora, come adesso, il liquido consisteva di glicole propilenico. Conteneva anche nicotina, che poteva essere assorbita per riscaldamento, evaporazione e inalazione.
La sigaretta elettronica è stata introdotta per la prima volta sul mercato cinese nel 2004. L’obiettivo era quello di offrire alle persone un’alternativa all’uso delle sigarette di tabacco e di aiutarle a smettere di fumare. A quel tempo il farmacista Hon Link lavorava per la „Golden Dragon Holdings“. Tuttavia, la società ha cambiato il suo nome in „Ruyan“. Tradotto, significa „simile al fumo“. L’esportazione della sigaretta elettrica è iniziata nel 2005 e il brevetto internazionale è stato concesso nel 2007.
Naturalmente, altri produttori di sigarette elettriche si sono presto aggiunti. Nel 2006 è stato sviluppato il noto modello di e-sigaretta „Customizer“. La fonte di calore è integrata nella camera a liquido. Questo modello è stato ora copiato o adottato dalla maggior parte dei produttori. Il brevetto è stato concesso allo sceicco sviluppatore solo nel 2013 per conto della sua azienda. Joyetech, il principale produttore di sigarette elettroniche oggi, ha lanciato la prima sigaretta elettrica sul mercato nel 2008, che non assomigliava ad altro che a una sigaretta di tabacco convenzionale.
Con lo sviluppo e la commercializzazione del La sigaretta elettronica, l’industria del tabacco ne ha riconosciuto rapidamente l’importanza. Molte aziende hanno quindi iniziato a produrre e commercializzare i propri modelli di sigarette elettroniche. Oltre alla propria produzione, c’erano anche aziende che acquistavano semplicemente i produttori di sigarette elettroniche. Nel 2013, „Imperial Tobacco“ ha acquisito la proprietà intellettuale del farmacista Hon Link per un prezzo di circa 75 milioni di dollari. Con l’aiuto di un’altra azienda è stato poi introdotto il marchio „Puritane“.
A tutt’oggi, la funzione originale della sigaretta elettronica non è praticamente cambiata. Da allora, tuttavia, le aziende hanno fatto del costante sviluppo e del costante miglioramento della qualità una priorità assoluta. La comparsa di molte sigarette elettroniche da sola è cambiata molto da allora. La somiglianza con una sigaretta di tabacco convenzionale non è più il fattore decisivo per molte persone nella scelta di una sigaretta elettronica. Molti modelli non hanno quasi nulla a che fare con la versione originale. Per molti, la funzione, il comfort e lo sviluppo di vapore chiaro sono ora in primo piano. Si può presumere che lo sviluppo in questi settori sia tutt’altro che completo e che i consumatori possano aspettarsi molti progressi nei prossimi anni. Il fatto è che l’introduzione della sigaretta elettronica può essere considerata una pietra miliare decisiva nel campo del consumo di tabacco e nicotina.

Cifre, dati, fatti

Secondo un dato del Verband für E-Zigarettenhandel (VdeH), il numero di persone che utilizzano le sigarette elettroniche in Germania aumenterà a 3,5 milioni entro il 2016. L’anno scorso l’industria delle sigarette elettroniche ha realizzato un fatturato di oltre 400 milioni di euro. Il VdeH ha anche condotto uno studio, che ha dimostrato che il consumo di sigarette elettroniche è stato ridotto fino al 95%. è più dannoso per la salute rispetto al fumo di sigarette di tabacco convenzionale.
I sostenitori delle sigarette elettroniche confermano anche lo sviluppo positivo della zona per smettere di fumare.
Un altro studio conferma questa affermazione, secondo la quale degli oltre 3.000 battelli a vapore intervistati, più del 90 per cento era stato precedentemente fumatore di tabacco. Allo stesso tempo, però, l’Action Alliance for Non-Smoking mette in guardia contro le sigarette elettroniche. Non solo i non fumatori sono tentati di fumare a causa delle varie sostanze aromatizzanti, ma il consumo di una tale miscela chimica composta da glicole propilenico, glicerina, sostanze aromatizzanti e nella maggior parte dei casi la nicotina non è considerata immensamente sana.
Non è stato ancora confermato con certezza che le sigarette elettroniche abbiano un impatto minore sulla salute rispetto alle sigarette tradizionali. In linea di principio, è ovviamente più salutare astenersi da qualsiasi forma di consumo di nicotina, eccetera, che è la più dannosa per la salute.

Prezzi: Quanto costano le sigarette elettroniche?

In linea di principio, si può dire che il consumo di sigarette elettroniche è in ogni caso più economico rispetto al consumo di prodotti del tabacco tradizionali. Il motivo principale è che finora non è stata applicata alcuna tassa sulle sigarette elettroniche o sui liquidi. Naturalmente nessuno sa se e quando la politica cambierà questa situazione, ma fino a quel momento c’è un innegabile vantaggio di costo per quanto riguarda le sigarette elettriche. Chiunque intenda fumare o vaporizzare una sigaretta elettronica dovrebbe, naturalmente, prima investire in una sigaretta elettrica o nelle sue singole parti. L’evaporatore, la batteria, il serbatoio, gli ugelli e il caricabatterie devono essere acquistati prima di iniziare la cottura a vapore. Una volta effettuato questo investimento iniziale, oltre alle parti che si usurano nel tempo, è necessario acquistare solo i fluidi necessari. Molti produttori o negozi offrono a questo scopo i cosiddetti starter kit, in cui tutto è incluso. In termini di risparmio di costi a lungo termine quando si passa alla sigaretta elettronica, dipende da voi o da voi all’inizio qualche euro vogliono investire di più o di meno. Direttamente uno per i principianti, tuttavia, offre di investire in un pacchetto così completo, perché non è necessario acquistare ogni parte separatamente ed è anche più vantaggioso nel complesso (vedi test e-sigaretta). Il costo di un primo acquisto è di circa 50-80 euro, a seconda del modello e delle esigenze personali per la sigaretta elettronica. Le offerte che sono significativamente più basse di questo valore dovrebbero essere trattate con cautela, in quanto possono diventare rapidamente macchie di plagio a basso costo.

Per determinare l’esatto costo mensile di una sigaretta elettronica, è ovviamente necessario sapere quanto si è fumato o ha fumato e come si comporta questo originale consumo di tabacco quando si passa a una sigaretta elettrica. Una sigaretta di tabacco convenzionale contiene normalmente circa 10 bignè e viene poi consumata. Gli E-Liquidi sono offerti in bottiglie da 10 ml, costano circa 5-6 euro e, a seconda del comportamento del vapore e del corrispondente evaporatore, durano circa cinque volte di più di un pacchetto di sigarette.

Se si considera solo l’acquisto del liquido per l’uso quotidiano della sigaretta elettronica, si risparmia circa l’80%. Inoltre, se si tiene conto di tutti gli ulteriori costi derivanti dall’acquisto iniziale di una e-sigaretta, nonché dei costi degli accessori e delle parti soggette ad usura, si risparmia fino al 75%. Questo risparmio si ottiene confrontando la cottura a vapore giornaliera con un normale fumatore che fumava circa un pacchetto di sigarette al giorno. Soprattutto chi ha fumato molto risparmia molto usando una sigaretta elettronica.

Accessori utili per la sigaretta elettronica

Non solo il mercato delle sigarette elettroniche è in pieno boom, ma anche quello dei vari accessori. Gli accessori più popolari, ma anche i più importanti sono i vaporizzatori di ricambio, le batterie ricaricabili e i caricabatterie. Tuttavia, gli accessori per la protezione o la Il trasporto di sigarette elettroniche sotto forma di valigie o maniche è disponibile in un gran numero di varianti. Per la maggior parte delle persone all’inizio, l’accessorio più importante è probabilmente una batteria con un caricabatterie per la sigaretta elettronica. Naturalmente i modelli monouso non hanno bisogno di essere ricaricati, ma devono essere smaltiti dopo l’uso completo. In linea di principio, per la sigaretta usa e getta non serve nulla, tranne il dispositivo stesso, perché normalmente il liquido è già integrato. Tutti i modelli ricaricabili, invece, richiedono naturalmente un po‘ più di attrezzatura. Da un lato, il liquido nuovo è sempre necessario per l’uso, ma si possono acquistare anche altri accessori comuni come gli evaporatori di ricambio o una corrispondente opzione di trasporto. Sul mercato sono disponibili anche speciali set di pulizia. Queste spesso non sono necessarie.

I singoli accessori in sintesi:

Batterie e caricabatterie
Poiché le prestazioni di ogni batteria diminuisce nel tempo e/o perde una certa capacità durante ogni procedura di carica, prima o poi, a seconda della frequenza di utilizzo della e-sigaretta, sarà necessaria una nuova batteria. Vi è una vasta gamma di scelte per quanto riguarda la qualità, la durata e il carico di vapore giornaliero desiderato. Per i multi-vaporetti si consiglia spesso una seconda batteria, soprattutto se la sigaretta elettronica non ha la cosiddetta funzione „walk-through“. La particolarità è che il dispositivo può continuare ad essere utilizzato durante il processo di carica. In questo modo è possibile, ad esempio, continuare a vaporizzare durante la ricarica in auto. I dispositivi che non hanno questa funzione non devono essere utilizzati durante il processo di carica. Vai a Batterie ricaricabili ci sono anche speciali caricabatterie esterni. Queste sono spesso meglio equipaggiate sia in termini di prestazioni di ricarica che di sicurezza rispetto alle opzioni di ricarica integrate. Questo non solo prolunga la durata della batteria, ma ne facilita anche la ricarica. È anche possibile caricare la batteria in modo più sicuro. Molti dispositivi offrono anche la possibilità di caricare più batterie contemporaneamente.

Evaporatore di ricambio e teste di evaporazione
Poiché queste due parti sono resistenti all’usura, è consigliabile sostituirle regolarmente. Questo farà sì che l’esperienza del gusto sia sempre buona. È necessario assicurarsi sempre che vengano utilizzate le testine corrette per l’apparecchio in questione e prestare attenzione alle relative resistenze. Se non siete sicuri, potete anche chiedere aiuto ad un esperto in loco.

Trasporto, coperture protettive e Co.
I sacchetti di trasporto e le coperture protettive sono adatti per la pratica conservazione e il trasporto delle sigarette elettroniche. Esiste anche un’ampia gamma di custodie resistenti agli urti e ai graffi. Esistono anche vari accessori per batterie e caricabatterie, ad esempio sotto forma di coperture protettive in silicone.

Accessori per il vaporizzatore esperto o automiscelatore
I polistromeri, in particolare, preferiscono miscelare i loro liquidi da soli. La maggior parte dei produttori offre tutti i componenti necessari per garantire una miscelazione di successo. Dalla base liquida senza nicotina a tutti gli altri ingredienti necessari come il glicole propilenico e la glicerina, troverete tutto il necessario per miscelare i liquidi. Inoltre, sono disponibili vari contenitori di miscelazione e bottiglie vuote. Per l’esperienza personale del gusto, la maggior parte dei produttori offre anche una vasta scelta di sapori liquidi.

Alternative alla E

Sigaretta

Se volete smettere di fumare o state cercando un’alternativa al consumo quotidiano di prodotti del tabacco, una sigaretta elettronica può essere un modo più economico e meno dannoso per mantenere la vostra „esperienza del fumo“ quotidiana. Tuttavia, per coloro che non possono o non vogliono fare a meno del tabacco, c’è ora il vaporizzatore di tabacco come alternativa alla sigaretta elettronica.

Il vaporizzatore di tabacco a colpo d’occhio:
Come per la sigaretta elettronica, i consumatori devono di almeno 18 anni. Il vaporizzatore per il tabacco costa circa 65 euro ed è composto da un caricabatterie e dal cosiddetto Holder. I bastoncini di tabacco sono necessari anche per utilizzare il vaporizzatore del tabacco. Per 20 bastoncini si pagano circa 6 Euro. Il meccanismo di riscaldamento integrato nel supporto riscalda il cubo di tabacco nel bastoncino e dopo circa 10 secondi è abbastanza caldo da poter utilizzare il vaporizzatore del tabacco. Con l’introduzione del vaporizzatore di tabacco, le aziende produttrici di tabacco stanno cercando di riappropriarsi del mercato accanto alla sigaretta elettronica, alla quale non è necessario aggiungere tabacco. Grazie alla capacità della sigaretta elettronica di essere molto più sana e soprattutto senza il consumo quotidiano di tabacco per mantenere la sua esperienza quotidiana di fumo, il fumo convenzionale sta diventando sempre più fuori controllo. L’industria del tabacco sta ora cercando di recuperare il ritardo con la sigaretta elettronica introducendo il vaporizzatore di tabacco e attirando nuovi clienti. La differenza tra il vaporizzatore di tabacco e la sigaretta convenzionale è che il tabacco viene riscaldato solo a 300 gradi e bruciato dal circuito di riscaldamento. Con le sigarette di tabacco convenzionale tutto questo avviene a più di 800 gradi. Questa temperatura elevata produce, tra l’altro, sostanze cancerogene (ad es. catrame) che, quando il fumo viene inalato, finiscono direttamente nei polmoni e nel flusso sanguigno. Quando si vaporizza una sigaretta elettronica, queste sostanze tossiche vengono eliminate. Quanto sia malsano inalare i fluidi e le sostanze in essi contenute non è ancora oggetto di studi a lungo termine.

Poiché il vaporizzatore di tabacco contiene anche tabacco, è in ogni caso un’alternativa meno valida al fumo convenzionale rispetto alla sigaretta elettronica. Per chi non usa la sigaretta elettronica e vuole comunque passare a una forma di sigaretta „elettronica“, il vaporizzatore di tabacco potrebbe essere un’opzione.
Oltre alla sigaretta elettronica, esiste ora una versione E nel settore shisha, che, come la sigaretta elettrica, è molto più sana di prodotti convenzionali. Funziona in modo simile alla sigaretta elettronica, è dotata di un vaporizzatore e di un bocchino e richiede anche un liquido liquido. Probabilmente la differenza maggiore tra le sigarette elettroniche e le e-Shisas è che la maggior parte delle e-Shisas sono vendute senza contenuto di nicotina. Inoltre, la maggior parte delle e-shishas sono monouso, mentre le sigarette elettroniche sono disponibili in una vasta gamma di design e modelli e possono essere utilizzate in modo permanente. Le e-shishas assomigliano anche di più a piccole penne rispetto alla versione tradizionale e sono quindi visivamente simili alle sigarette elettroniche. Inoltre, sono spesso decorate in stile orientale e sono decorate in modo sorprendente con molti motivi. Otticamente, la forma della E-Shisha ricorda il bocchino di un bong convenzionale. A differenza della sigaretta elettrica, una E-Shisha si attiva semplicemente tirando il bocchino. La maggior parte delle sigarette elettroniche richiede anche un piccolo pulsante per attivare l’E-Shisha. Ma anche qui lo sviluppo non si ferma, quindi ora ci sono anche le E-Shishas ricaricabili. Nel rapporto prezzo-prestazioni, una shisha usa e getta è naturalmente leggermente più economica di una e-sigaretta con batteria ricaricabile. A lungo termine, l’acquisto di una sigaretta elettronica, che può essere utilizzata più volte, sarà ovviamente più economico.

Questa è, per così dire, la prima generazione di sigarette elettroniche. Anche se ora ci sono diversi modelli, queste sigarette elettroniche sono ancora molto popolari e non per niente – i produttori di sigarette elettroniche le hanno costruite per assomigliare esattamente alle sigarette vere. Se non lo sai, puoi capire la differenza solo se guardi da vicino. Ma abbiamo anche prodotti leggermente più grandi e più larghi delle sigarette e anche alcuni disponibili in forma di pipa.
sigarette elettriche eGo

Questa è ovviamente la seconda generazione di sigarette elettroniche. Sembrano delle penne, alcune si assomigliano persino. Lo stile eGo Le sigarette elettroniche stanno rapidamente diventando le sigarette elettroniche più popolari perché sono economiche, chic e di alta qualità. Molti di questi prodotti eGo sono disponibili in diverse versioni (come VV (tensione variabile), Twist, eGo-T, eGo-C, ecc.) )
La eGo E-Zig non è solo il prodotto più popolare, ma anche il più conveniente. Permette di risparmiare fino all’85% sul costo del fumo, cosa particolarmente importante per i fumatori più accaniti. Tuttavia, si tratta di un valore massimo e ogni battello a vapore deve tenere conto della propria situazione personale e quindi calcolare il risparmio.
e-Go sono più adatti quando…

Hanno già provato una E-Zig simile a una sigaretta, ma non ne sono stati molto soddisfatti. E-Go sono, per così dire, il ponte tra i prodotti più semplici e i prodotti di alta qualità provenienti da lontano. La maggior parte dei battelli a vapore sceglie l’e-Go perché ha un volume di vapore molto più alto. Un altro motivo, da non trascurare, è che le prestazioni della batteria sono notevolmente migliori di quelle delle normali sigarette elettroniche. Se viaggiate molto in autobus, in auto o in treno, avete assolutamente ragione con un e-Go!
I portabatterie sono più adatti per…

Piroscafi esperti! Per i principianti, questi prodotti possono essere quasi scoraggianti perché ci sono così tante cose da impostare, ma come utente inesperto, si viene rapidamente sopraffatti. I cuocivapore esperti hanno il vantaggio decisivo di poter adattare la loro esperienza di cottura a vapore alle proprie esigenze. Inoltre, le batterie durano molto più a lungo, rendendole adatte a viaggi più lunghi.
Se si guarda più da vicino un E-Zig medio, è composto da soli tre componenti: batteria, cartomizer ed E-liquido. Una volta che si conoscono questi componenti, non avrà mai importanza quale marca o produttore si sceglie, funzionano tutti allo stesso modo e il colore e la forma possono variare da produttore a produttore.

[shortcode-variablesslug=“youtube-ohne-adsense“]