Rilevatore di fumo

Test & confronto Rilevatore di fumo.

I rilevatori di fumo sono in grado di salvare vite umane e questo è stato dimostrato nella pratica. Gli incendi di appartamenti e case di notte sono particolarmente pericolosi perché i residenti sono noti per essere addormentati e un incendio di solito non viene rilevato. Il Smoke Alarm può aiutare a prendere in mano la sorveglianza in ogni stanza e quindi questi salvatori possono davvero decidere della vita e della morte. Non sempre il fuoco in sé è la causa della morte, ma l’esposizione al fumo e ai gas in particolare può portare rapidamente alla morte. Questa miscela di gas di fumo viene inalata senza essere notata e dopo qualche respiro può essere troppo tardi. Anche i sensori dei rivelatori di fumo reagiscono nell’oscurità e poi svegliano gli occupanti con toni molto forti quando c’è un incendio e tutto il fumo.

Cos’è un rilevatore di fumo?

Un rilevatore di fumo è un segnalatore di fumo e di calore. Un rilevatore di fumo è un dispositivo elettronico progettato per convertire fumo, fuoco e calore in suoni di avvertimento tramite sensori. Il modo più comune per installare i rilevatori di fumo è sul soffitto di un edificio in tutte le stanze. Tuttavia, ci sono differenze nei principi funzionali di molte offerte, alcune delle quali sono rilevatori di gas. I principi funzionali tecnico-fisici distinguono chiaramente questi dispositivi nel loro funzionamento. La forma generale di differenziazione nasce con la funzione e qui i rivelatori di fumo e i rivelatori di calore formano il primo gruppo, che si differenzia dai dispositivi autonomi con i gruppi di rete radio per il rilevamento del fumo. Inoltre, ci sono dispositivi nel campo di prova del rilevatore di fumo che sono che si distinguono per caratteristiche tecniche molto convincenti, come i rilevatori di fumo con batteria intercambiabile o come versioni a batteria a lunga durata. Ci sono anche altri gruppi di rilevatori di fumo dotati dei cosiddetti sensori di rilevamento del gas per proteggere da CO e Co2 e per avvertire dell’inquinamento da gas causato dalla fuoriuscita di gas naturale nei locali.

Come funziona un rilevatore di fumo?

La funzione generale di un rivelatore di fumo come prodotto di massa è garantita dai rivelatori di fumo fotoelettrici o ottici. Il confronto dei test dimostra che la maggior parte dei dispositivi sul mercato funziona con questa soluzione tecnica. Il rivelatore di fumo fotoelettrico reagisce alle particelle sottili presenti nella stanza e nell’aria ambiente. La camera ottica dell’unità tecnica nel rilevatore di fumo si trova in una custodia con ingressi. In questa camera c’è una precisa disposizione tecnica dei diodi emettitori di luce infrarossa e di un sensore. Questo fotodiodo è la controparte del LED a infrarossi e ad intervalli regolari alternati la spaziatura viene qui misurata con impulsi di luce. Finché c’è solo aria incontaminata e priva di particelle in questo interspazio, non succede nulla all’interno del dispositivo. Non appena questa distanza viene interrotta dalle particelle, il rilevatore di fumo emette un allarme sotto forma di un segnale acustico molto alto e forte. Durante questa interruzione si crea un effetto di luce tecnicamente dispersa che riflette le particelle di fumo e provoca un’interruzione dei circuiti. Inoltre, i rilevatori di fumo di altissima qualità offrono anche sensori d’aria che reagiscono ad altre sostanze con principi simili e generano allarmi.

<spanstyle=“font-famiglia: Verdana, serif; dimensione del carattere: 18pt;“>Anwendungsbereiche eines Rauchmelder

style=“font-size:small;“>Oggi, tutti gli spazi abitativi affittati commercialmente sono tenuti per legge ad avere rilevatori di fumo come dotazione standard. Le aree di applicazione dei Smoke Alarms sono destinate a tutte le aree di tutti gli edifici pubblici e privati. Scale, camere da letto, cucine, soggiorni, camere per bambini, uffici e tutte le aree in cui le persone possono soggiornare appartengono alle zone in cui vengono utilizzati i rilevatori di fumo. I campi di applicazione sono quindi chiaramente definiti e si presta particolare attenzione agli edifici pubblici in cui vengono utilizzati rilevatori di fumo collegati in rete. Si tratta di sistemi di allarme antincendio collegati anche ai centri di controllo dei vigili del fuoco e dei produttori. Questi sistemi attivano l’allarme antincendio in modo silenzioso e immediato, ed è qui che i vigili del fuoco entrano in azione di propria iniziativa.

Chi ha bisogno di un rilevatore di fumo?

Oggi tutti hanno bisogno di rilevatori di fumo perché la loro funzione e il loro utilizzo portano alla sicurezza e questi soccorritori sono indispensabili. I privati non sono tenuti ad installare un rilevatore di fumo in casa loro, ma anche qui ci sono motivi assicurativi per installare un rilevatore di fumo. Va da sé che sembra logico proteggere se stessi e la propria famiglia dal fuoco e soprattutto dagli incendi incipienti. Sulla base dei fatti dal confronto di prova sembra che questi dispositivi appartengono in realtà in ogni stanza e soprattutto offerte a buon mercato nel commercio online, dove è possibile ottenere diversi di questi buoni rivelatori di fumo in un set, si rivela essere un invito. davvero installare un rivelatore di fumo in tutte le stanze a casa. Quindi si può dire che oggi tutti hanno bisogno di rilevatori di fumo nelle loro stanze private.

I nostri 10 principali rilevatori di fumo

Quali tipi di rilevatori di fumo sono disponibili?

Iniziamo distinguendo i tipi di rilevatori di fumo con rilevatori di fumo fotoelettrici o ottici. Questi dispositivi sono in uso milioni di volte oggi ed è qui che questi dispositivi buoni e affidabili si differenziano in termini di fornitura di energia in funzione. Le versioni semplici a basso costo hanno batterie sostituibili che devono essere sostituite nel tempo. Qui si sente un segnale acustico e la batteria deve essere sostituita. L’altra versione è il rilevatore di fumo a bassa manutenzione

Batteria al litio Longlife, progettata per durare circa 10 anni. Questi tipi di rilevatori di fumo formano il primo gruppo e questi dispositivi si differenziano anche per il prezzo. I tipi del secondo gruppo sono rivelatori di calore, hanno un corrispondente modo di funzionamento tecnico-termico e formano un gruppo e una categoria speciale di rivelatori di fumo. Sono anche notevolmente più costosi e tecnicamente più specifici dei semplici rivelatori di fumo dell’equazione di prova. Poi arriviamo al gruppo dei rivelatori di fumo collegati in rete, che possono essere acquistati come set e utilizzati in parte come parte di un sistema di allarme antincendio. Questi rivelatori di fumo possono essere utilizzati anche a casa del potenziale cliente e possono essere utilizzati privatamente, solo che qui i costi sono molto più elevati ed è discutibile se si voglia investire questo nel settore privato. Questi rilevatori di fumo sono utilizzati principalmente in spazi pubblici e commerciali. Per trovare camere ed edifici. Poi ci sono i rilevatori di gas di combustione, che avvertono anche della fuoriuscita di anidride carbonica e monossido di carbonio. Questi dispositivi sono disponibili anche come rilevatori di gas per gas naturale propano. Questo gruppo di rivelatori di fumo è il terzo gruppo di rivelatori di fumo.

Campo di applicazione del rilevatore di fumo?

Sono ormai note molte informazioni sui rilevatori di fumo e questa è la base per il loro utilizzo in casa o in edifici pubblici e commerciali. Ovunque le persone vivano, lavorino o siano presenti nelle stanze, vengono fornite linee guida per l’uso dei rilevatori di fumo. Ecco perché questi Smoke Alarms hanno il loro posto in tutti i settori della vita, poiché si tratta di salvare vite umane e anche di individuare gli incendi che possono essere spenti con poco sforzo.

Requisiti per un buon rilevatore di fumo?

I rilevatori di fumo devono essere affidabili e sicuri. Esistono norme e certificazioni tecniche rilevanti per questi dispositivi. Soprattutto dopo anni di utilizzo, questi dispositivi devono essere sicuri e quindi i rivelatori di fumo devono anche soddisfare il marchio di qualità „Q“. Questa etichetta viene assegnata solo se i rilevatori di fumo soddisfano tutti gli elevati standard richiesti per il funzionamento tecnico di questi rilevatori di fumo, che vengono testati in prove ufficiali per l’affidabilità e le caratteristiche tecniche. Questi test vengono eseguiti e provati dal VdS o dal KRIWAN. Questo standard è considerato lo standard minimo e alcuni dispositivi del confronto di prova sono anche testati esternamente dal TÃœV o da altre istituzioni rispettabili. Le parti interessate dovrebbero prestare particolare attenzione a questo aspetto.

Vantaggi e svantaggi di un allarme fumo

Diamo un’occhiata ai vantaggi dei rilevatori di fumo e soprattutto al dispositivi fotoelettrici.

– Vantaggi

+ affidabile e sicuro

+ anche il fumo freddo è avvertito

+ visualizzazione degli incendi incipienti

+ tempo di reazione molto veloce

+ facile installazione

+ funzionamento semplice

+ prezzo ragionevole

– Svantaggi

+ i fuochi in fiamme senza fumo vengono visualizzati troppo tardi

+ Non molto adatto per officine e cucine

+ altrimenti non ci sono svantaggi significativi che incidono sulla qualità complessiva

A cosa devo prestare attenzione quando acquisto un rilevatore di fumo?

style=“famiglia di font:Verdana, serif; „Come già descritto, ci sono alcune caratteristiche della qualità e dello standard dei rivelatori di fumo. Il timbro Q e altri marchi di qualità sono importanti. Dopo di che, è tutta una questione di prezzo e di alimentazione. Manutenzione e cura, progettazione e L’affidabilità è un criterio importante che i futuri acquirenti dovrebbero certamente tenere in considerazione. Anche i rivelatori di fumo più economici dell’equazione di prova soddisfano i requisiti minimi, quindi si può facilmente cercare l’offerta più economica, anche se è necessario cambiare le batterie dell’apparecchio di tanto in tanto. Altrimenti, è dopo la propria rivendicazione e qui, per esempio, c’è la Smart Home e la dimensione IT del controllo tecnico di tutti i dispositivi che includono rilevatori di fumo.

Innovazioni nel campo dei rilevatori di fumo

Le innovazioni nel campo dei rilevatori di fumo hanno tutto a che fare con la casa intelligente, mettendo in rete l’elettronica di casa con il proprio smartphone o PC. Anche i produttori di rilevatori di fumo approfittano di questa tendenza e offrono i rilevatori di fumo come idea innovativa che può essere integrata nella rete di questi dispositivi tecnici.

Quali sono i produttori di rilevatori di fumo?

A titolo di esempio, ecco alcune aziende come ABUS, Ei Electronics, FireAngel, Hekatron, Pyrexx, Busch Jäger, Siedle o numbi. Questi sono solo alcuni produttori e fornitori in questo segmento di mercato. I produttori di elettronica sono quelli che offrono anche rilevatori di fumo e quelli con diverse apparecchiature. Quindi alcuni marchi possono essere raccomandati, anche i prodotti No Name devono essere oggi in Germania. Soddisfa i requisiti minimi, in modo che il cliente possa scegliere il suo rilevatore di fumo o un intero set tra una vasta gamma di prodotti.

Brevi informazioni sui principali produttori di rivelatori di fumo

style=“font-family:Verdana, serif;“Utilizzando l’esempio del produttore ABUS, si può stabilire che i produttori di rivelatori di fumo sono aziende competenti e affidabili. Si tratta di sicurezza e di salvare vite umane, ed è per questo che qui si trovano solo aziende ben note che si occupano dello sviluppo e della produzione di questa tecnologia affidabile e sicura, anche nei confronti dei test.

Internet contro il commercio specializzato: dove posso acquistare il mio rilevatore di fumo?

Dov’è il posto più semplice e sicuro dove acquistare il vostro Smoke Alarm. Confrontiamo il commercio classico e l’offerta online. Naturalmente i rilevatori di fumo sono già disponibili a pochi euro nei negozi specializzati e anche nei supermercati. Ma l’offerta online è più chiara e informale. Il test del rivelatore di fumo lo dimostra chiaramente. Qui si acquista non solo comodamente e comodamente, ma di solito anche al miglior prezzo. Questi sono argomenti convincenti che parlano a favore del commercio online e questo vale anche per l’acquisto del proprio rilevatore di fumo.

Fatti interessanti e guida per il rilevatore di fumo

– La storia

La lotta contro gli incendi e la lotta contro gli incendi vanno di pari passo con la storia dei rilevatori di fumo. Cominciamo con sistemi semplici come il rivelatore di fumo per uccelli o i rivelatori di gas sotto forma di fiamme. Questa tecnologia e il suo utilizzo sono in uso da migliaia di anni. Questo si riferisce alla storia del primo ionizzatore, o meglio del primo rivelatore di fumo a ionizzazione, che a metà del XX secolo inventato. La pretesa di salvare vite umane attraverso i rivelatori di fumo ha portato i progettisti sul palcoscenico e con l’invenzione della nanotecnologia e della digitalizzazione, la storia dei rivelatori di fumo si è evoluta rapidamente. Negli anni precedenti ci sono stati anche ripetuti tentativi di rilevare gli incendi con l’ausilio di ausili tecnici, ma oggi questo può essere perfettamente realizzato con i rilevatori di fumo in offerta.

– Cifre, dati, fatti

Le cifre sui rilevatori di fumo sono milioni per i prodotti di massa e la loro gamma, e ci sono anche cifre e standard per i prodotti che possono essere determinati da numeri. I fatti sui Smoke Alarms ci permettono di giudicare che questi dispositivi hanno già salvato molte vite. Per questo motivo è necessario e anche il legislatore ha risposto con direttive e regolamenti.

– Prezzi: quanto costano i rilevatori di fumo?

I prezzi dei rivelatori di fumo per i modelli semplici con un intervallo di sostituzione della batteria compreso tra pochi euro e una base stabile di circa 10 euro. I rivelatori di fumo collegati in rete, come i rivelatori di gas di fumo, costano di conseguenza di più e qui sono disponibili buoni dispositivi affidabili per circa 20 euro. Questo dovrebbe valere la sicurezza contro il fuoco e il monossido di carbonio.

Accessori utili per il rivelatore di fumo

<spanstyle=“font-family: Verdana, serif;“> Le batterie e forse le batterie ricaricabili sono consigliate come accessori utili per i Smoke Alarms. Inoltre, i potenziali clienti dovrebbero prendere in considerazione strumenti e materiale di montaggio, perché i modelli molto economici non offrono viti o nastro biadesivo nella fornitura, che mostra chiaramente il test del rivelatore di fumo.

Alternative ai rilevatori di fumo

Non ci sono alternative ai rilevatori di fumo per la protezione antincendio degli edifici. Non ci sono alternative ad un sistema perfettamente progettato con tutti i vantaggi e con buoni standard di sicurezza. Nessun altro oggetto tecnico è in grado di rilevare meglio gli incendi e soprattutto i fumi nocivi. D’altra parte, questi prodotti sono ora così economici che ci si può davvero permettere un rilevatore di fumo in ogni stanza della casa.