Bastoncini DVB T

template=’30‘][/atkp_list]

L’uso delle tecniche di modulazione COFDM consente ora di ottenere proprietà migliori, come dimostrano la maggior parte dei test con stick Dvb T2.

Oltre ai noti modi DVB-T 2K e 8K, è possibile autorizzare un modo 16K o 32K per le reti ad alta velocità.

Inoltre, le modalità FFT 16K e 32K consentono un intervallo di monitoraggio relativamente piccolo per la stessa dimensione di rete in modalità comune e per i cavi con una maggiore velocità di trasmissione dati dell’utente.

Tuttavia, il DVB-T2 offrirà in futuro anche l’opzione del 256-QAM, che consente la trasmissione di 8 bit per simbolo.

L’aumento richiesto della potenza del segnale è reso possibile dalla correzione diretta degli errori.

Utilizzando nuovi meccanismi di correzione degli errori, l’intensità di campo necessaria per una ricezione impeccabile può essere notevolmente migliorata.

Questo uso più efficiente rende speciali le caratteristiche della potenza del segnale

Utilizzando speciali caratteristiche del canale, l’intensità del segnale può essere aumentata in modo significativo.

Lo standard è stato ratificato dal comitato direttivo nel giugno 2008 senza essere retrocompatibile con lo standard DVB-T.

Solo se è installato un ricevitore DVB-T, anche il DVB-T2 può ricevere DVB-T.

DVB-T2 utilizza diversi metodi di compressione video come MPEG-4 AVC (H.264) o la codifica video ad alta efficienza (H.265).

Il metodo di compressione video utilizzato (codec video) è importante per la ricezione televisiva e la registrazione delle immagini.

ma non fa parte dello standard DVB-T2, poiché lo standard DVB-T2 definisce solo il livello fisico della trasmissione.

Le questioni specifiche relative alla diffusione e al funzionamento del DVB-T2 nei diversi paesi sono riassunte in un elenco separato.

Con la ridotta richiesta di vecchie antenne e l’introduzione dei successori del DVB-T2-HD ad alta risoluzione, molti spettatori che hanno già utilizzato il DVB-T dovranno investire in nuovo hardware. ricevitori.

Ricevitori esterni con supporto DVB-T2 HD sono ora disponibili presso molti dei produttori di DVB-T.

Il numero uno DVB-T2 per gli utenti di Amazon nella settimana 41 si chiama Xoro HRT 8720 Full.

Questa è l’antenna più popolare tra i clienti di Amazon.
Inoltre, la maggior parte dei rivenditori online mostra loro le schede giuste per le aree di ricezione e le posizioni delle stazioni, a seconda della categoria di hardware aggiuntivo e dei download giusti, come per i ricevitori DVB-T2.

Nella maggior parte dei casi noterete che questi commercianti online hanno le offerte più favorevoli.

L’antenna TV con DVB-T è obsoleta e sarà sostituita dal successore DVB-T2 HD.

Gli spettatori che vogliono continuare a ricevere la televisione tramite l’antenna hanno quindi bisogno di un nuovo hardware.

I televisori di nuova generazione hanno già integrato il supporto HEVC e possono utilizzare DVB-T2 senza problemi.

Tuttavia, l’acquisto di un ricevitore compatibile DVB-T2 è l’opzione più conveniente.

I produttori TechniSat e Xoro offrono la più ampia gamma di ricevitori DVB-T2, la maggior parte dei quali sono ben al di sotto dei 100 euro.

Anche gli inserzionisti privati come ProSieben, RTL, SAT.1 e VOX trasmettono i loro programmi criptati con il marchio Freenet TV.

La ricezione in HD delle emittenti pubbliche è gratuita e può essere guardata in qualità di prima classe con DVB-T2.

L’HDTV è particolarmente importante per i televisori di grandi dimensioni. Altrimenti vedrete le immagini televisive sfocate e fangose. Le dimensioni degli schermi televisivi richiedono un alto livello di dettaglio.

L’HDTV è stata per lungo tempo disponibile solo via cavo e via satellite, ma ha convinto così tante persone ad acquistarla grazie alle sue elevate capacità tecniche che ora l’HDTV non è più solo lo standard, ma anche Internet è migliorata notevolmente.

Ma questa non era la fine della storia, perché ora è… di nuovo l’antenna nel gioco, che ha assunto il ruolo di una tecnologia obsoleta all’ombra dei segnali DSL e digitali.

Con DVB-T2HD rende la ricezione HD più facile che mai.

I buoni ricevitori sono disponibili a partire da 40 euro.
Senza un nuovo ricevitore c’è solo un televisore adatto per DVB-T2 HD.

Con DVB T2 e gli standard video modificati, molti utenti hanno raggiunto una situazione di stallo tecnico.

Perché solo i televisori e i ricevitori che supportano lo standard HEVC o H.265 in televisione sono adatti per l’HDTV tramite antenna.

Gli acquirenti hanno quindi dovuto attendere che il logo verde DVB-T2 HD fosse accessibile su televisori e ricevitori.

Nel frattempo, questo garantisce la più recente tecnologia per i programmi locali in HD nella maggior parte delle TV su Internet.

E i modelli TV 2017 sono generalmente adatti anche per DVB-T2.

Finalmente altri programmi

La nuova tecnologia non solo offre immagini televisive più nitide, ma anche una più ampia scelta di programmi. Con DVB T2 riceverete un totale di 40 programmi nel 2019, la maggior parte dei quali anche in HD. Dal 2016, la società per azioni che ha promosso questa tecnologia ha lanciato un progetto pilota per la compilazione dei più grandi canali HD disponibili fino ad oggi.

Questo progetto di modello di palo comprende canali HD come Das Erste, ZDF, RTL, Pro7, Sat.1 e Vox pubblicati.

Ulteriori progressi: mentre molti siti ricevono solo programmi radiofonici pubblici, i grandi privati coprono ormai quasi tutta la regione.

Dove funziona la ricezione DVB-T2 ovunque? Il pilota è partito alla fine di maggio.

Da allora, fino a sei programmi HD sono stati messi a disposizione degli abitanti della città attraverso l’antenna nelle aree verdi della città, che hanno ottenuto un punteggio molto alto nella maggior parte dei test con stick Dvb T2.

Entro due anni, le principali società di Internet vogliono colmare le maggiori lacune sulla mappa, in modo che le aree rurali di tutti gli stati ricevano circa 40 stazioni televisive per antenna e che voi possiate avere a disposizione un’industria dell’informazione e dell’intrattenimento sicura per i prossimi 5 anni con un Dvb T2-stick.

[breve codice variablesslug=“youtube“]