Probiotici

[/atkp_list

Test & confronto Probiotici.

I probiotici stanno diventando sempre più popolari sul mercato e tutti i tipi di produttori li pubblicizzano.

Ma cosa sono i probiotici e cosa fanno al corpo?

Per la maggior parte delle persone i probiotici sono un termine comune, soprattutto in relazione al cibo e allo yogurt. Secondo i produttori, si dice che aumentino il benessere dello stomaco e prevengano le malattie. Gli alimenti arricchiti con speciali microrganismi sostengono la flora intestinale e il sistema immunitario.

Come funzionano i probiotici?

Funziona così. Si dice che i microrganismi promuovano la salute se ingeriti in forma vivente e in quantità sufficiente. Confezionati in yogurt e altri prodotti caseari, questi probiotici aiutano il sistema immunitario dell’intestino e arricchiscono la flora intestinale, perché alcuni esseri viventi vivono già lì.

Circa 100 trilioni di microrganismi di circa 1000 tipi diversi di cavorte nell’intestino umano – che è molto di più di quanto il corpo abbia le cellule. Con un peso totale di circa 1,5 chilogrammi, la flora intestinale è un subtenant pesante, che è enormemente importante per la salute del corpo e della psiche.

Senza i microbi, la normale digestione non sarebbe possibile. Inoltre, l’attività microbica del La flora intestinale è responsabile del trasporto del chimo e produce la vitamina K, importante per la coagulazione del sangue. Gli esperti sospettano inoltre che una composizione anomala della flora intestinale sia associata ad alcune malattie mentali e a disturbi dello sviluppo delle funzioni cerebrali.

Questo dovrebbe ora essere un motivo sufficiente per mantenere felici questi subaffezionati nell’intestino. Ad esempio, reagiscono in modo sensibile a cibo malsano e stress: l’equilibrio tra le diverse specie può spostarsi, il che può portare a problemi digestivi come flatulenza, costipazione o diarrea. Anche gli antibiotici e altre sostanze possono disturbare l’equilibrio del microbioma.

Evitando tali influenze sfavorevoli, la flora intestinale può essere rafforzata. Se si vuole far bene agli abitanti dell’intestino, si possono prendere i probiotici. Si tratta di microrganismi (soprattutto batteri, alcuni funghi del lievito) con particolari proprietà salutari per l’organismo umano.

Tuttavia, un prerequisito per l’effetto positivo è che i probiotici raggiungano il colon in quantità sufficientemente grandi dopo l’ingestione. Per questo motivo vengono utilizzate colture batteriche sufficientemente resistenti all’acido gastrico, agli acidi biliari e agli enzimi digestivi. Inoltre, i probiotici devono avere la capacità di aderire alla parete intestinale. Questo è l’unico modo in cui possono stabilirsi localmente e sostenere la flora intestinale locale.

La nostra Top 10 – Probiotica

[/atkp_list
class=“western“<spanstyle=“font-famiglia: Arial,sans-serif;“> Qual è l‘effetto dei probiotici su di noi? corpo?

Ma ora si pone la questione di cosa succede esattamente ai probiotici nel nostro corpo.

I probiotici hanno un’influenza positiva sull’equilibrio della flora intestinale, come hanno dimostrato diversi studi. Poiché aumentano il numero di germi „buoni“ nell’intestino, i germi „cattivi“ – cioè gli agenti patogeni – hanno meno probabilità di diffondersi qui. Innocui disturbi digestivi come la flatulenza possono essere eliminati così spesso.

Alcuni probiotici producono anche antibiotici contro i germi o aumentano l’attività di alcune cellule immunitarie. Questo può sostenere l’intero sistema di difesa dell’organismo.

L’esatto meccanismo d’azione dei diversi ceppi probiotici è ancora oggetto di ricerca.

Dove possiamo trovare dei probiotici?

I probiotici, o test probiotici, si possono trovare in tutti i tipi di alimenti come yogurt naturale, kefir, latticello, crauti, barbabietole e bevande a base di acido lattico a base di cereali integrali biologici. Per una migliore efficacia, alcuni prodotti hanno una porzione extra di probiotici aggiunti dai produttori di alimenti. Ad esempio, ci sono yogurt probiotici, bevande, pane e prodotti da forno, formaggio probiotico e creme da spalmare.

Nel frattempo, all’acquirente vengono offerti anche integratori alimentari con offerte di Probiotici.

Ma i probiotici sono Non solo nel cibo, ma anche nelle medicine. Possono essere utilizzati per alleviare o prevenire in modo specifico determinate malattie. Il tipo e il numero di germi probiotici in essi contenuti sono stati appositamente selezionati per la loro „missione“.

Ad esempio, gli esperti raccomandano l’assunzione di alcuni probiotici per la sindrome dell’intestino irritabile: il ceppo batterico „Lactobacillus rhamnosus GG“, ad esempio, è adatto ai pazienti affetti da RDS, per i quali il dolore è il sintomo più importante. D’altra parte, se i pazienti soffrono di flatulenza o costipazione, si dice che il probiotico „Lactobacillus casei Shirota“ sia la scelta migliore. Secondo i vincitori del test Probiotika, può aiutarvi.

I probiotici si sono dimostrati efficaci anche contro la diarrea infettiva: la loro durata può essere ridotta prendendo alcuni ceppi di batteri.

L’efficacia di alcuni probiotici è scientificamente riconosciuta anche per altre malattie. Questi includono malattie infiammatorie croniche intestinali come la colite ulcerosa e la stitichezza cronica. Inoltre, alcuni ceppi di probiotici possono essere utilizzati per costruire la flora intestinale dopo un ciclo di antibiotici.

Si sospetta che i probiotici siano utili contro un numero ancora maggiore di sintomi, ma questo non è stato ancora provato. Il vincitore del test per le capsule Probiotika si trova sui lati specializzati e presso il farmacista.

Così, ad esempio, ridurre la gravità, la durata e l’insorgenza di frequenti infezioni delle vie respiratorie con alcuni ceppi di batteri.

Waarschijnlijk kunnen geselecteerde probiotica ook allergische symptomen van atopische dermatitis (neurodermitis) voorkomen en de behandeling van de „maagkiem“ Helicobacter pyloris ondersteunen.

Quando si usano i probiotici, tuttavia, si dovrebbe sempre chiedere consiglio, perché non c’è nessuno per tutto.

L’uso terapeutico mirato del vincitore del test probiotico richiede l’assunzione dei germi giusti. Negli ultimi decenni, una grande varietà di ceppi sono stati testati per i loro benefici per la salute. È stato determinato quanto possano essere diversi nei loro effetti: ciò che un ceppo probiotico fa, un altro non può fare, e viceversa. I probiotici non sono a tutto tondo, tutti hanno un effetto positivo sulla digestione, sul sistema immunitario e sulla psiche in egual misura. È quindi importante scegliere il probiotico giusto per ogni sintomo o malattia.

Come si prendono i probiotici?

Per beneficiare dell’effetto positivo, non basta un cucchiaio di yogurt occasionale (probiotico). Questo perché i probiotici possono depositarsi solo temporaneamente nell’intestino. Per un effetto duraturo sulla salute, dovrebbe essere assunto in modo continuo, preferibilmente quotidianamente.

Anche il numero di germi è importante: per un’influenza positiva sulla flora intestinale, ogni giorno devono essere assunti tra i 100 milioni e un miliardo di batteri probiotici. Non ci sono requisiti legali per gli alimenti probiotici con per quanto riguarda il contenuto minimo di batteri benefici. Per i medicinali, il contenuto esatto dei probiotici si trova sulla confezione o nel foglietto illustrativo.

La critica del test probiotico si esprime principalmente nell’effetto dei diversi ceppi.

Le proprietà intensamente pubblicizzate, che si presume promuovano la salute di vari ceppi probiotici, sono state scientificamente provate solo in misura molto limitata; c’è ancora un grande bisogno di ricerca in molti settori. Uno dei molti problemi qui è che le proprietà dei ceppi probiotici sono specifiche del ceppo. Tuttavia, va notato se gli studi esaminati hanno esaminato alimenti probiotici o integratori alimentari probiotici a dosi più elevate, in modo che le affermazioni non possono essere generalizzate. Alcuni ceppi di batteri lattici tradizionali possono avere effetti positivi simili nell’intestino.

[/atkp_list