Hdmi Splitter

Test & confronto Hdmi Splitter.

Cos’è un Hdmi Spiltter?

Lo Splitter Hdmi – noto anche come distributore – distribuisce un segnale Hdmi in ingresso in parallelo a vari dispositivi di uscita compatibili con l’Hdmi. Quanti dispositivi vengono poi consegnati o da dove a dove all’utente e la variante di modello utilizzata. Il segnale si scinde nello splitter e viene poi amplificato da uno splitter attivo.
L’apparecchio viene utilizzato, ad esempio, quando il segnale (dal ricevitore TV) dei mondiali di calcio viene proiettato sul televisore in cucina e contemporaneamente a parete tramite un videoproiettore nella stanza degli hobby. In questo modo, padroni di casa e hostess non perdono neanche un minuto di gioco, anche se le bevande devono essere tolte dal frigo.
Ogni dispositivo di uscita mostra la stessa immagine, cioè senza alcun ritardo. Ma questo vale anche per la trasmissione del suono.

Requisiti per un buon splitter Hdmi

Gli splitter Hdmi hanno una cosa sopra ogni altra cosa da fare: devono lavorare in modo affidabile. Secondo i test di Hdmi Splitter, non è una questione di qualità dell’immagine della trasmissione. Se si confrontano le immagini con il collegamento diretto tramite il cavo Hdmi, semplicemente non ci sono differenze. Tutto ciò che deve essere preso in considerazione sono le specifiche del produttore per la lunghezza del cavo raccomandata.

Di particolare importanza per i giocatori entusiasti sono i possibili ritardi di ingresso dovuti al percorso di trasmissione non indiretto. Ma anche in questo caso, come per la qualità dell’immagine, un buon Hdmi Splitter non toglie il divertimento del gioco.

Campo di applicazione dello splitter Hdmi

Oltre all’uso abituale, un Hdmi Splitter può anche essere usato per dividere il segnale audio da solo.
Il sito Lo splitter invia il segnale Hdmi al televisore e al sistema musicale. Fondamentalmente, tutto quello che dovete fare è silenziare completamente il televisore e accendere il sistema. Senza alcun ritardo, entrambi i sistemi indipendenti possono essere utilizzati contemporaneamente.

Quali sono le alternative a uno splitter Hdmi?

Una cosiddetta Hdmi Matrix potrebbe essere utilizzata anche come alternativa allo Splitter Hdmi. Combina l’interruttore Hdmi e lo splitter in un unico dispositivo. A questo scopo, ha più ingressi e uscite, il che significa che più ingressi e uscite possono essere collegati tra loro.
Se sono previsti diversi dispositivi Hdmi, una matrice sarebbe una buona soluzione.

La nostra Top 10 – Splitter HDMI

Quali sono i produttori di Hdmi Splitter?

Gli Splitters Hdmi sono attualmente disponibili presso diversi produttori. La gamma di prodotti si estende dai modelli entry level, facili da installare e dotati di un ingresso e due uscite, alle varianti più ricche di accessori. I produttori comuni di Hdmi Splitters sono ad esempio

-Aukey
-Hama
-MEMTEQ
-Ligawo o
-Computer CSL .

Innovazioni nel campo dello Splitter Hdmi

Un tempo si supponeva che gli splitter Hdmi portassero a perdite durante la trasmissione, soprattutto in termini di risoluzione e qualità dell’immagine. Tuttavia, queste proprietà sono ormai un ricordo del passato. Nel Hdmi Splitter Test, gli splitter si sono dimostrati estremamente potenti – trasmettere in Full HD non è più un problema.
Spesso gli Hdmi Splitters sono in grado di supportare anche il 3D e il 4K. Di solito, catturano 4K ed emettono fino a 1080p. In alcuni casi il limite è addirittura di 2160p. Quest’ultimo può essere particolarmente interessante quando si utilizzano beamer 4K e televisori 4K.

Vantaggi nell’acquisto di un Hdmi

Splitter su internet

Soprattutto gli acquisti online sono molto più tranquilli rispetto allo shopping nel negozio dietro l’angolo. Indipendentemente dagli orari di apertura, l’acquisto non deve essere inserito nelle settimane di calendario in anticipo.
Indisturbato – come si vorrebbe – la porta è aperta a tutti i produttori senza deviazioni. I diversi modelli possono essere confrontati senza dover camminare da un negozio all’altro. Le opinioni degli estranei possono essere facilmente ottenute con pochi clic del mouse.
Confezionata nel carrello virtuale, la merce non deve essere acquistata immediatamente, figuriamoci pagata. Si ha abbastanza tempo per pensarci, se si hanno ancora dei dubbi.

A cosa bisogna prestare attenzione quando si acquista un Hdmi Splitter?

1. numero di uscite
A seconda di quanti dispositivi finali si desidera collegare alla fine, anche lo splitter deve avere sufficienti uscite. Questo deve essere considerato per tempo. Di solito si trovano due uscite Hdmi, che sono sufficienti per molti. Tuttavia, non si dovrebbero ignorare gli splitter Hdmi, che sono dotati di quattro o otto uscite. Non dobbiamo però dimenticare che gli apparecchi stessi non sono solo più grandi, ma anche leggermente più costosi. Per questo motivo è consigliabile tenere sempre presenti le proprie reali esigenze. Se si possiedono già più di due dispositivi di uscita con capacità di BPM, tale domanda non è fondamentalmente necessaria. Tuttavia, se in casa ce ne sono solo due e non sono più pianificati, questo parla naturalmente della variante „normale“ con due uscite (e un ingresso) diverse.

2. Massima risoluzione
La risoluzione massima assoluta possibile con gli splitter Hdmi standard è di 2.160 x 3.480 pixel, cioè 4K o Ultra HD in uscita.
Tuttavia, si prega di notare che anche tutti gli altri dispositivi dovrebbero essere in grado di raggiungere tale risoluzione. Uno splitter 4K su un proiettore Full HD può produrre solo immagini Full HD.

3. supportato Risoluzioni
Le innovazioni tecniche non si fermano all’elettronica di consumo – al contrario. Nuovi e speciali dispositivi vengono costantemente sviluppati e messi in vendita all’utente. Quindi è comprensibile solo se a un certo punto gli elettrodomestici non sono più tutti allo stesso livello. È quindi consigliabile informarsi in anticipo su quali risoluzioni sono effettivamente supportate da quale splitter.
Alcune di queste sono già compatibili con un gran numero di risoluzioni.

4. Lunghezza cavo HDMI
I test degli splitter Hdmi hanno dimostrato che, fintanto che i cavi HDMI non superano i 15 metri di lunghezza, non ci si devono aspettare perdite durante la trasmissione attraverso la distribuzione.
Di regola, la lunghezza massima dello strato di cavo dipende dallo spessore del cavo. Un cavo Hdmi spesso è fondamentalmente sinonimo di robustezza e bassa suscettibilità alle interferenze.
Non appena si devono superare distanze maggiori tra i dispositivi, è sempre consigliabile utilizzare cavi più spessi.

Accessori utili per gli splitter Hdmi

Se lo Splitter Hdmi deve inviare segnali a dispositivi che sono molto più distanti tra loro (più di 30 metri), è consigliabile acquistare un ripetitore in futuro. Il segnale, inviato dallo splitter al dispositivo di uscita attraverso il cablaggio, viene amplificato all’aumentare del segnale. A questo scopo viene posizionato tra due tipi di cavi Hdmi. Capta il segnale, lo amplifica… e infine lo trasmette al cavo adiacente.