Distributore a 4 scomparti a 12V

[/atkp_list

Test & confronto Distributore a 4 scomparti a 12V.

Cos’è un distributore a 12 V?

Alcuni ficcheranno sicuramente il naso nella sabbia con questa domanda. Certo, i distributori sono quelle prese multiple con una prolunga. Ne avete bisogno a casa e in ufficio, perché le prese esistenti non sono mai abbastanza per tutti gli apparecchi. Oppure sono nel posto sbagliato. In realtà, sono sempre nel posto sbagliato. Ma a casa e in ufficio si ha a 230V. Dove avete 12V a disposizione?

Prima di tutto, un distributore a 12 V fa esattamente la stessa cosa delle familiari prese domestiche. Con il suo aiuto, è possibile collegare diverse utenze dove si dispone di 12V, che si hanno in auto e anche motori moderni, ad una sola presa. Tuttavia, è raro trovare una valvola di scarico qui. Quindi non è possibile utilizzare un distributore. Ma con una macchina funziona e a volte ti rende la vita molto più facile.

La presa a 12V dell’auto era originariamente destinata all’accendisigari elettrico ed è ancora in uso oggi. Ma oggi, grazie a consumatori e distributori elettrici ben attrezzati, si può fare molto di più. Per saperne di più su questo.

Requisiti per un buon distributore

Il distributore deve semplicemente svolgere il suo compito, cioè permettere il collegamento di più consumatori ad una presa a 12 V. Per fare questo, deve fornire un contatto sicuro, posizionarsi saldamente nella presa e tenere saldamente le spine dei dispositivi collegati, ma allo stesso tempo deve essere possibile scollegare i collegamenti a spina senza grande sforzo.

I distributori sono progettati per diversi amperaggi. L’amperaggio massimo deve essere indicato sull’involucro e il progetto deve essere tale che il distributore sia in grado di può resistere alla forza della corrente, anche in ore di funzionamento continuo, senza problemi.

Nel caso di distributori con cavo di prolunga, il cavo deve essere privo di tensione e sufficientemente stabile in modo che non si strappi o si allenti durante il normale utilizzo.

Gli alloggiamenti di distributori, spine e prese devono adattarsi perfettamente tra loro e resistere a sollecitazioni meccaniche come pressione, urti, cadute, ecc.

I nostri distributori a 12V a 10 – 4 scomparti top 10 – 4 scomparti

[/atkp_list

Ambito di applicazione del distributore

Tale distributore può essere utilizzato ovunque sia disponibile un impianto elettrico per veicoli a 12 V. Questo è il caso delle auto, dei camper e anche dei motoscafi. Le autovetture moderne hanno di solito una presa a 12 V nell’abitacolo. I veicoli meglio equipaggiati hanno spesso una presa supplementare nel bagagliaio.

La presa nell’abitacolo viene solitamente utilizzata durante il viaggio. Qui viene spesso collegato un dispositivo di navigazione esterno. Ma anche i laptop e i tablet possono essere azionati sulla rete a 12 V tramite un corrispondente alimentatore. Lo stesso vale per i telefoni cellulari.

La portata si spinge ancora più in là. Nei viaggi di vacanza è un vantaggio poter portare con sé un contenitore refrigerato. Molti dei modelli ad azionamento elettrico hanno un collegamento a 12 V. E per far felici i bambini durante i lunghi viaggi, ai genitori stressati piace usare la presa a 12V per collegare un lettore DVD.

Anche durante i lavori di manutenzione e riparazione, l’alimentazione a 12 V viene utilizzata a bordo. Ci sono compressori ben progettati per gonfiare i pneumatici (o a volte un materassino ad aria), chiavi ad urto elettriche per cambiare le ruote e martinetti elettrici. Oppure si può collegare una lampada per avere una visione migliore durante questi lavori.

Quando si desidera controllare più dispositivi contemporaneamente su una presa a 12 V, non è possibile utilizzare un Divisore corrispondente.

Ulteriori applicazioni possono essere trovate nel campeggio. Anche se i campeggi hanno collegamenti a 230V per le roulotte. Ma il vantaggio di un camper è che si può utilizzare per vacanze lontano dalla civiltà. Per questi casi, ci sono diversi elettrodomestici da cucina che possono essere azionati a 12 V. Tra questi ci sono bollitori, riscaldatori a immersione, macchine da caffè e persino tostapane. E per il camper che non vuole rinunciare a tutti i comfort della vita moderna, sono disponibili televisori adeguati, ricevitori SAT e sistemi SAT completi.

Quali alternative esistono per questi distributori?

A questa domanda si può rispondere brevemente e concisamente – nessuna. A meno che non si utilizzi un inverter in grado di generare 230V AC dalla tensione continua a 12V della rete di bordo. Poi è possibile collegare uno o più consumatori progettati per i 230V che sono comuni in casa. Tuttavia, è necessario prestare molta attenzione ai valori di potenza elettrica. L’inverter non può erogare una potenza infinita. Inoltre, mette un carico pesante sulla batteria dell’auto, che viene poi rapidamente svuotata.

Quali sono i produttori di distributori a 12 V?

Ho fatto delle ricerche e mi sono imbattuto nei seguenti produttori:

  • EAL
  • EUFAB
  • hama
  • Accessori per auto HP
  • ProCar
  • rivolta
  • TECHNAXX

Più importante della questione di quali produttori ci sono, è la questione da quali rivenditori si possono acquistare questi distributori, perché come cliente finale non hai la possibilità di acquistare direttamente dal produttore. Quindi cercherei dei concessionari dove posso essere relativamente sicuro che forniscano una buona qualità a prezzi ragionevoli. E dove posso anche ricevere consigli e supporto in caso di problemi. Per me, sono in gioco i seguenti fornitori:

  • CONRAD
  • arricchito
  • A.T.U. Auto-Parts-Unger
  • Amazon
  • Perla (per spendaccioni intelligenti)

Innovazioni nel campo di questi distributori

Nella loro forma originale, i distributori offrivano la possibilità di collegare 2, 3 o 4 dispositivi ad una presa accendisigari. Le versioni più moderne sono ora dotate anche di prese USB che consentono di caricare direttamente gli smartphone o i tablet senza bisogno di un’alimentazione speciale.

Alcuni dispositivi utilizzano dei LED per indicare lo stato di carica della batteria dell’auto. Questa è una funzione molto utile. In questo modo si può reagire prima che la batteria abbandoni completamente il fantasma.

Con altri distributori, le prese per il collegamento delle utenze sono illuminate all’interno. In questo modo i collegamenti possono essere trovati rapidamente anche al buio.

Recentemente, sono stati offerti distributori a 12V che si inseriscono direttamente nel portabicchieri di un’auto. Anche questo è molto intelligente. In questo modo il distributore ha il suo posto fisso, non disturba e non può volare in macchina.

Vantaggi nell’acquisto dei dispositivi su Internet

Un acquisto su internet ha molti vantaggi. Dal mio punto di vista, il vantaggio più grande è che si possono ottenere rapidamente informazioni sui dispositivi sul mercato e sul livello dei prezzi. Non è necessario guidare per ore e giorni da un negozio all’altro. Pochi click sul PC, comodamente a casa, sul divano, e sai cosa sta succedendo.

Inoltre, su internet ci sono numerosi portali di confronto e di test, perché qui si ottengono non solo i risultati dei test da parte di esperti, ma anche l’esperienza pratica degli utenti. Questo vi dà un’immagine molto più realistica del prodotto che desiderate rispetto a quella che potreste avere se doveste parlare con questo o quel commesso in un negozio tradizionale.

Anche l’acquisto è semplice e veloce. Tutto si fa in pochi click e spesso si ha la possibilità di scegliere tra diverse modalità di pagamento. Alla fine la merce è anche lasciata in eredità a consegnato a domicilio. Se non vi piace il dispositivo, siete pregati di esercitare il diritto di recesso per 14 giorni e di restituire la merce per il rimborso del prezzo di acquisto.

Tutto questo è molto conveniente e in gran parte privo di rischi, purché si acquisti da un commerciante online europeo o tedesco. E dovreste assolutamente farlo.

A cosa bisogna prestare attenzione quando si acquista un distributore per l’impianto elettrico del veicolo?

A mio parere, non è necessario dare consigli particolari su cosa cercare, in quanto è possibile se il dispositivo che si sta considerando corrisponde ai punti elencati alla voce „Requisiti“. Tutto il resto dipende dall’attrezzatura di cui avete bisogno.

Accessori utili per distributori a 12 V

I distributori stessi appartengono alla categoria „accessori“. Per quanto ne so non ci sono altri accessori. Ciò che è interessante in questo caso è quale consumatore può essere collegato ai distributori. Ne ho già elencati alcuni nella sezione „Ambito di applicazione“. Ma ora vi darò di nuovo una panoramica:

  • Accendisigari per auto
  • Auto, riparazione e spie luminose
  • Dispositivi di navigazione
  • Alimentazione per computer portatili e tablet
  • Caricabatterie per cellulari
  • Tifosi
  • Scatole fredde
  • Lettore DVD
  • Inverter
  • Compressori
  • Avvitatori a impulsi
  • Jack
  • Argani per cavi
  • Riscaldatore a immersione
  • Bollitore
  • Macchine da caffè
  • Tostapane
  • Televisione
  • Ricevitore SAT
  • Sistemi SAT

Naturalmente questo funziona solo se i dispositivi menzionati sono progettati per una tensione di 12V DC e hanno la spina giusta per il collegamento dell’accendisigari.

Infine, un consiglio molto speciale, perché durante la mia ricerca mi sono imbattuto in un adattatore che rende possibile, agli apparecchi elettrici per la tensione a 12V DC e da collegare alla rete domestica a 230V con una spina per auto. Questo adattatore ha una spina EURO integrata con la quale può essere inserito in una normale presa di casa. Nella parte superiore ha una presa per auto in cui può essere inserito un dispositivo con una spina per auto o un distributore simile.

In questo modo è possibile utilizzare i dispositivi a 12 V non solo in auto, ma anche sulla normale rete domestica. Ma anche qui bisogna tenere conto dei valori di potenza elettrica. Questo piccolo adattatore può fornire solo 1000 mA o 12 W alla sua uscita a 12V. Non è davvero molto, perché una macchina da caffè standard a 12 V ha bisogno di circa 200 W e non sarebbe utilizzabile qui. Tuttavia, è una bella idea e forse presto saranno disponibili sul mercato adattatori di questo tipo con una potenza maggiore. In questo modo sarebbe possibile collegare diversi apparecchi a 12 V tramite un distributore.