Dispositivo diagnostico OBD2

Test & confronto Dispositivo diagnostico OBD2.

Il miglior dispositivo diagnostico OBD2 2020 a confronto

Cos’è un dispositivo diagnostico OBD2?

Un dispositivo diagnostico OBD aiuta a leggere i malfunzionamenti di un veicolo a motore. I veicoli non sono semplici dispositivi meccanici, ma stanno diventando sistemi informatici sempre più complicati, sempre più difficili da capire.
Le auto moderne sono già computer, molte funzioni moderne non esisterebbero affatto. Man mano che le auto diventano sempre più complicate, la manutenzione delle auto dovrebbe diventare molto più facile. Per facilitare il rilevamento degli errori, è stata introdotta l’interfaccia OBD. Questo permette di comunicare con il sistema informatico dell’auto. Potete usarlo per leggere gli errori e fare una diagnosi conclusiva.

Un dispositivo diagnostico OBD deve essere in grado di comunicare con il veicolo. Sul mercato esistono dispositivi alternativi con funzionalità totalmente diverse e interfacce diverse, come OBD, CAN e altro ancora.

I vantaggi e gli svantaggi più importanti di un dispositivo diagnostico.
Vantaggi.
– Facile monitoraggio degli intervalli di manutenzione.
– Salva una visita ad un workshop.
– I messaggi di errore vengono diagnosticati e rimossi.
– Facile controllo delle dichiarazioni dei meccanici in officina.
– I dispositivi diagnostici a basso costo sono disponibili per le marche di auto più popolari e per gli anni di produzione.
Svantaggi.
РIl trattamento ̬ parziale, difficile per i profani.
РUna buona conoscenza preliminare ̬ un vantaggio.

Requisiti per un buon dispositivo diagnostico OBD2

Il profano di solito non aveva idea del perché la macchina si è rotta e del perché questo è successo. Le case automobilistiche americane hanno introdotto uno standard alla fine degli anni ’80, che è stato introdotto anche in Europa. La diagnostica di bordo (OBD) serve come organo di controllo che indica ciò che non funziona sul veicolo.
Il test del dispositivo Obd2Diagnostic mostra che all’inizio il dispositivo era costituito da un solo LED, il che indicava che il motore doveva essere riparato. Solo nella seconda generazione, OBD2, i dispositivi sono diventati più avanzati e hanno potuto imparare di più.

La nostra Top 10 – La nostra raccomandazione per i dispositivi diagnostici OBD2

Aree di applicazione della raccomandazione di acquisto Lancio

Funzioni diagnostiche di: Motore, trasmissione, ABS e sistema airbag, registrazione della batteria, parcheggio elettronico (EPB), sensore di angolo di sterzata (SAS) e servizio olio. Come esempio di un dispositivo professionale abbastanza costoso, come dimostra il test del dispositivo diagnostico Obd2.

Quali sono le alternative a un dispositivo diagnostico?

Un’interfaccia OBD funge da „connettore“ per un sistema diagnostico del veicolo. In questo modo i dati importanti sono accessibili via software. Le indicazioni di guasto, i malfunzionamenti e i valori delle emissioni di gas di scarico sono monitorati attraverso questa interfaccia. L’interfaccia OBD2 è designata secondo la standardizzazione dei codici di guasto (codici P0 o DTC). L’accesso è assicurato tramite un connettore OBD a 16 poli. Molto spesso, oltre ai codici specifici del produttore, viene utilizzato anche il codice standardizzato OBD2.

Quali sono i produttori di apparecchiature diagnostiche?

In particolare i marchi Delphi, Bosch, Hella Gutmann e Texa sono marchi di qualità nel campo della diagnostica OBD.
Delphi, è anche specializzata in sistemi di misura. Delphi si concentra maggiormente sulle soluzioni e sui sistemi B2B per la gestione dei motori e anche sulle giuste apparecchiature diagnostiche.
Bosch, nota per la sua ingegneria meccanica ed elettrica, produce anche sensori e sistemi diagnostici. Bosch è apprezzata per la qualità e l’affidabilità e fa parte di ogni progetto di officina.
Hella Gutmann, fornitore di attrezzature per garage, è oggi rappresentata in 24 paesi. La tecnologia di misura della Hella Gutmann è presente in circa 40.000 officine.
Texa, fondata in Italia nel 1992, è oggi rappresentata anche in tutto il mondo. Vengono offerte soluzioni per i sistemi di misura sui veicoli e le relative apparecchiature diagnostiche.
I migliori dispositivi professionali provengono da produttori che producono anche sistemi di controllo dei veicoli. Ciò garantisce la compatibilità e l’affidabilità funzionale.

Innovazioni nel campo delle apparecchiature diagnostiche OBD?

Qual è la differenza tra OBD e OBD-2? OBD-2 è il successore di OBD e viene utilizzato nei nuovi veicoli. A partire dall’anno 2004 OBD-2 è di serie in tutti i veicoli. Dal momento che ci sono anche eccezioni, si dovrebbe verificare prima di acquistare se il vostro veicolo è già in grado di OBD-2. Uno sguardo all’immatricolazione del veicolo e alla presenza di un’interfaccia OBD2 nel veicolo fornisce chiarezza.
Ci sono anche differenze di compatibilità. I sistemi più comuni sono OBD, OBD2, EOBD e il CAN bus. Prima di acquistare un dispositivo diagnostico, sapete esattamente con quale sistema sta lavorando il vostro veicolo.

Quali dispositivi diagnostici sono disponibili?

Il test dell’unità diagnostica Obd2 mostra che i dispositivi OBD differiscono molto nel prezzo. A seconda del dispositivo, della marca e delle prestazioni, i prezzi variano da 20 a 2.000 euro.
Per i principianti e se volete controllare il vostro veicolo solo occasionalmente, sono sufficienti apparecchi economici tra i 40 e i 500 Euro.
Il dispositivo diagnostico AutoDia AutoDia S101.
Può avere le stesse prestazioni di un costoso dispositivo di diagnostica professionale. Funzioni come la regolazione dei valori, la lettura dei blocchi dei valori misurati dal regolatore, la ricodifica e il reset dell’indicazione dell’intervallo di manutenzione.

Vantaggi dell’acquisto di un dispositivo di diagnostica su Internet?

Quasi nessun rivenditore di apparecchi fissi offre una panoramica degli apparecchi e una gamma di prezzi come in Internet. Riceverete inoltre informazioni complete su tutti gli apparecchi su Internet, in modo da poterli confrontare.

Dove acquistare

quando si acquista un dispositivo di diagnostica?

Per prima cosa cercate nel certificato di immatricolazione l’esatto tipo di modello del vostro veicolo.