Collezionista

Test & confronto Collezionista.

Cos’è un inalatore?

Un inalatore è usato in medicina per il trattamento delle malattie respiratorie. Può essere usato per l’uomo e gli animali per combattere la bronchite, l’asma e altre malattie respiratorie. Si può usare anche un inalatore per bambini.
Gli apparecchi vengono riempiti con una soluzione per inalazione e spruzzatura per un periodo di tempo più lungo. I dispositivi più recenti offrono un’atomizzazione estremamente fine che dura più a lungo. Questo permette al paziente di inalare la soluzione per un lungo periodo di tempo, con la soluzione che arriva in profondità nei polmoni ai primi respiri.
Utilizzando un inalatore, tutti i farmaci possono essere somministrati in spray o in polvere al naso, alla bocca e alla gola, così come alla laringe, alla trachea e ai polmoni. Per il trattamento del naso, della bocca e della gola, la dimensione delle particelle della nebulizzazione non deve essere così piccola come per le parti inferiori delle vie aeree. L’atomizzazione particolarmente fine è molto importante per garantire che i farmaci raggiungano anche le zone più remote dei bronchi.
Le particelle di atomizzazione devono essere più piccole di 6 micrometri per raggiungere le vie respiratorie inferiori. Queste iniziano con la laringe, la trachea e finiscono con i polmoni. Le particelle più grandi vengono trasportate solo alle vie aeree superiori, compreso il naso, la bocca e la gola. Tuttavia, le particelle non dovrebbero essere più piccole di 0,5 micrometri, perché poi vengono nuovamente espirate.
Nell’inalatore, le sostanze eteriche vengono disciolte in acqua calda e il vapore acqueo che ne risulta viene atomizzato e può quindi entrare nel corpo attraverso la respirazione.
Gli inalatori vengono utilizzati anche quando si somministra l’etere ad un paziente come anestetico, che veniva praticato nel XIX secolo. Per i pazienti che soffrono di asma ci sono inalatori tascabili con farmaci per l’asma. Questi dispositivi hanno un meccanismo di pompaggio che atomizza il farmaco. Durante un attacco d’asma, il farmaco atomizzato viene inalato attraverso un boccaglio.

Come funziona un inalatore?

Gli inalatori, chiamati anche inalatori, atomizzano o vaporizzano vari farmaci in modo che possano entrare nelle vie respiratorie. In passato, l’inalazione veniva effettuata mettendo acqua calda e un principio attivo in una ciotola. Il paziente si chinò su questa ciotola con un asciugamano sopra la testa e respirò il vapore acqueo. Oggi gli inalatori funzionano ad aria compressa o ad ultrasuoni. I pazienti asmatici, in particolare, traggono vantaggio dall’invenzione degli inalatori.
I dispositivi che funzionano con aria compressa, noti come nebulizzatori a getto, atomizzano la soluzione contenente il farmaco utilizzando un flusso di aria compressa. Lo stesso effetto può essere osservato quando si soffia attraverso una cannuccia in un bicchiere d’acqua. Le goccioline salgono nel bicchiere e trasportano il liquido verso l’alto. Il nebulizzatore ad aria compressa funziona allo stesso modo. Tuttavia, le particelle in questi dispositivi sono microscopiche.
Un inalatore ad ultrasuoni ha un piccolo trasduttore integrato che emette unità ad ultrasuoni. L’acqua non viene evaporata con questo metodo, ma atomizzata. I nebulizzatori sono più efficaci di altri modelli perché trasportano anche sali e altre piccole sostanze attive che trattengono gli inalatori a vapore. L’inalatore ad ultrasuoni converte le vibrazioni elettriche in vibrazioni meccaniche. Questi vengono trasferiti nell’acqua e formano piccole goccioline.
Gli inalatori che lavorano con la tecnologia delle membrane vibranti sono ancora più nuovi. Una membrana porosa oscilla e l’oscillazione fa sì che piccole goccioline di liquido reagiscano con i farmaci. Questi vengono poi inalati attraverso un ugello. Poiché il trattamento con questo metodo è molto breve, il dispositivo è molto popolare inalatore per bambini.
Ai pazienti asmatici vengono offerti spray per l’asma con un sistema a pompa che possono facilmente portare con sé. L’atomizzazione del farmaco avviene tramite pompaggio.
Affinché il trattamento con un inalatore sia efficace, deve essere usato correttamente. Lasciate che il vostro medico vi mostri la corretta tecnica di respirazione. Normalmente i respiri profondi devono essere fatti con l’inalatore. Poi l’aria dovrebbe essere trattenuta per un tempo compreso tra i cinque e i dieci secondi e poi rapidamente espirata. La respirazione con l’inalatore di solito comporta l’uso di una maschera che copre la bocca e il naso in modo sicuro.

La nostra Top 10 – Inalatori

Applicazioni di un inalatore

Gli inalatori sono utilizzati per trattare o prevenire le malattie respiratorie. Non importa se la malattia è acuta o cronica. L’inalazione viene utilizzata per bronchiti, disturbi asmatici, broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO).
In breve, ancora una volta tutte le malattie per le quali viene utilizzato un inalatore per il trattamento:

  • Polmonologia
  • asma bronchiale
  • COPD
  • Raffreddore e infezioni simil-influenzali
  • Fibrosi cistica
  • Altre malattie metaboliche in cui si depositano secrezioni nelle vie respiratorie.
  • Ipertensione polmonare

In tutte le malattie respiratorie, l’inalatore viene utilizzato per atomizzare i principi attivi del farmaco in piccole particelle in modo che possano essere assorbiti dai polmoni del paziente.
In particolare nella terapia delle malattie respiratorie, l’inalatore serve ad atomizzare i principi attivi del medicinale così finemente da poter essere assorbiti dai polmoni del paziente. Il farmaco può entrare nel flusso sanguigno direttamente attraverso gli alveoli e quindi ha effetto sistematico. Può anche lavorare direttamente nei polmoni. In entrambi i metodi, il principio attivo può essere dosato in dosi minori, perché funziona direttamente dove è necessario.
Poiché il farmaco può essere assorbito direttamente nel flusso sanguigno attraverso gli alveoli, può avere un effetto sistemico. Oppure funziona direttamente nei polmoni. Con entrambe le opzioni di assorbimento, il paziente può di solito assumere una dose minore del principio attivo, perché può lavorare direttamente dove è necessario. Inoltre, una parte del farmaco viene ridotta durante il primo passaggio del fegato e non entra in circolazione nella sua interezza. Il dosaggio più basso riduce anche gli effetti collaterali, soprattutto perché il principio attivo non passa prima attraverso lo stomaco e l’intestino e nel flusso sanguigno.
Il farmaco funziona molto rapidamente, perché i principi attivi vengono rapidamente assorbiti nel corpo dalla grande superficie di assorbimento dei polmoni.
Oltre al trattamento farmacologico, un inalatore può essere riempito con acqua o soluzione salina. Questo può essere d’aiuto in caso di raffreddore o problemi respiratori.

Chi ha bisogno di un inalatore?

L’aria che le persone respirano dentro e fuori ogni giorno contiene tossine, agenti patogeni che causano infezioni e cancro e sostanze che possono causare allergie. Durante l’inspirazione e l’espirazione, queste sostanze entrano in contatto con le mucose delle vie respiratorie e possono danneggiarle o influenzarle.
Le malattie respiratorie sono comuni. Ad esempio, circa il 10% dei bambini e il 5% degli adulti soffre di stenosi respiratoria, che si verifica durante gli attacchi e viene chiamata asma bronchiale.
Le malattie delle vie aeree comprendono l’infiammazione del collo, del naso e della gola, la contrazione dei muscoli bronchiali e l’asma. Queste malattie possono essere alleviate o addirittura curate per via inalatoria. Solo l’inalazione di acqua o di una soluzione salina aiuterà ad alleviare l’espettorato. Gli inalatori possono essere utilizzati anche per trasportare i medicinali dove sono necessari. Inspirando i farmaci, essi raggiungono la loro destinazione nelle vie aeree più velocemente che prendendoli attraverso il tratto gastrointestinale.
In inverno, l’inalazione di soluzioni saline aiuta ad eliminare gli effetti dell’aria secca sulle vie respiratorie. Il trattamento con un inalatore è raccomandato per le seguenti condizioni:

  • raffreddore e influenza come tosse e sbuffo
  • infezioni simil-influenzali
  • malattia polmonare ostruttiva cronica, che porta alla tosse, alla mancanza di respiro e ad un aumento dell’espettorato.
  • asma bronchiale
  • Malattie metaboliche come la fibrosi cistica con depositi di secrezioni anche nei polmoni.
  • Ipertensione polmonare, in cui la resistenza vascolare e la pressione sanguigna nella circolazione polmonare aumentano.

In breve, tutte le persone che hanno problemi respiratori possono beneficiare di un inalatore per prevenire, alleviare o curare le malattie respiratorie. Un inalatore per bambini come l’inalatore Pari Boy è spesso pagato dalle compagnie di assicurazione sanitaria. Un inalatore può essere usato anche per curare i cavalli.

Che tipo di inalatori ci sono?

Un inalatore può essere usato per combattere, alleviare e curare raffreddori e tosse. Anche le malattie respiratorie croniche possono essere alleviate. Oggi non c’è solo una pentola da inalare, ma anche moderni inalatori elettrici con tecnologia avanzata.
Inalazione nel modo classico con pentola o ciotola
Quasi tutti hanno inalato in questo modo classico con un contenitore di acqua calda e un panno sopra la testa. Quando viene inalato, il vapore acqueo entra nelle vie respiratorie e si deposita sulle mucose. Inalazione di camomilla o inalazione Il tè alla camomilla van è molto popolare con questo metodo, perché la camomilla aiuta a sciogliere il muco bloccato in gola, naso e gola, allevia l’infiammazione, favorisce la guarigione delle ferite e ha anche un effetto antispasmodico quando si tossisce. Le goccioline d’acqua, percepite come vapore, sono abbastanza piccole da raggiungere i bronchi e i polmoni stessi.

Vantaggi:
Non c’è bisogno di un dispositivo separato.

Svantaggi:
Il vapore acqueo è presente solo per un breve periodo di tempo.
Gli occhi possono essere irritati.

Inalatore di vapore
Gli inalatori a vapore si basano anche sul rilascio di vapore acqueo. Ma poiché le gocce sono relativamente grandi a 10 micrometri, possono raggiungere solo il naso, la bocca e la gola. Gli inalatori elettrici a vapore sono un ulteriore sviluppo. Sebbene l’acqua in essi contenuta sia riscaldata, non hanno alcuna influenza sulla dimensione delle goccioline. Un inalatore a vapore utilizza una maschera e solo il naso e la bocca entrano in contatto con il vapore. Questo li rende adatti sia agli adulti che ai bambini, che altrimenti trovano sgradevole il contatto di tutto il viso con il vapore acqueo. Anche gli occhi non possono più essere irritati dagli ingredienti dell’inalatore.
Vantaggi:
Solo il naso e la bocca entrano in contatto con il vapore acqueo
Adatto per adulti e bambini
Svantaggi:
Adatto solo per naso, bocca e gola

Inalatore ad aria compressa
Gli inalatori ad aria compressa, noti anche come inalatori a getto, sono gli inalatori più comunemente usati. Questa tecnologia è utilizzata nell’inalatore Pari Pari Turbo Boy 5X e Pari Sinus, nell’inalatore Inqua, BR 021000 e Ghibli Plus, nonché nell’inalatore Medisana IN 500. Questi dispositivi sono stati al primo posto nei test di inalazione. In questi modelli, un compressore produce aria compressa che viene immessa nell’inalatore e dissolve gocce da due a sei micrometri. Nel nebulizzatore, queste gocce vengono miscelate con aria (aerosol) e poi inalate attraverso la maschera o un ugello. Questo gocce microscopiche inumidiscono in modo ottimale le mucose tracheali e bronchiali. Le sostanze attive presenti possono essere trasportate nei bronchi e nei polmoni senza problemi. Tuttavia, i nebulizzatori per inalatori fanno molto rumore attraverso il compressore.
Vantaggi:
Produce una nebbia molto fine.
La soluzione arriva in profondità nelle vie respiratorie.
Svantaggi:
Il tubo può distrarre.
Il dispositivo è molto rumoroso a causa del compressore.

Inalatore ad ultrasuoni
Negli inalatori ad ultrasuoni, un suono piezo-cristallino viene utilizzato per generare vibrazioni che non possono essere sentite dall’uomo. Queste oscillazioni vengono convertite in vibrazioni meccaniche e la soluzione nell’inalatore viene portata in vibrazione. Questo produce una nebbia molto fine con goccioline da due a cinque micrometri. Il liquido per inalazione può penetrare in profondità nei bronchi e nei polmoni. I dispositivi sono solitamente alimentati a batteria, leggeri e facili da maneggiare. Questa tecnologia è utilizzata nell’inalatore MicroAir U22 di Omron e nell’inalatore USC di Medisana. Un test con nebulizzatore ad ultrasuoni ha dimostrato che questi dispositivi sono tra i migliori.

Vantaggi:
Genera una nebbia d’acqua molto fine grazie alle vibrazioni elettriche.
Adatto a tutto il tratto respiratorio.

Svantaggi:
Effetto intensivo, i principi attivi devono essere dosati con parsimonia.

Inalatore a membrana vibrante – inalatore ideale per neonati
Entrambi gli inalatori a membrana oscillante sono gli inalatori più moderni. Anche in questo modello il materiale inalatorio viene fatto vibrare, generato da una membrana vibrante perforata. Ciò consente il passaggio di piccole goccioline d’acqua da due a cinque micrometri attraverso la membrana. Questo inalatore è adatto per il trattamento di tutto il tratto respiratorio. Il tempo di trattamento è piuttosto breve e quindi questo modello è un eccellente inalatore per bambini. Gli apparecchi funzionano a batterie, sono molto silenziosi e mentono grazie alla loro leggerezza molto bene in mano. Uno di questi modelli è l’inalatore Beurer IH 50, che ha ottenuto un buon punteggio anche nel test di inalazione.

Vantaggi:
Il dispositivo è molto adatto ai bambini.
È adatto per il trattamento di tutto il tratto respiratorio.
Il tempo di trattamento è breve.

Svantaggi:
Le batterie devono essere acquistate più tardi.
Un inalatore da casa può essere un’unità da tavolo con compressore o un’unità portatile con alimentazione a batteria o ricaricabile. Entrambi i modelli sono adatti per il trattamento di bronchiti, raffreddori e anche asma. Hanno dimensioni di particelle diverse e quindi raggiungono diverse aree del tratto respiratorio.
Un modello da tavolo è azionato da un compressore, che è molto rumoroso. La dimensione delle gocce d’acqua è più piccola rispetto ai dispositivi portatili e si trova in media tra 2,5 e 4,8 micrometri. Le goccioline d’acqua raggiungono i piccoli bronchi (alveoli). Il tempo di inalazione è più lungo che in un dispositivo portatile.
Un dispositivo portatile è piccolo e maneggevole e può essere utilizzato anche in viaggio. Sviluppa solo suoni molto silenziosi. Il dispositivo è alimentato da una o più batterie. La dimensione delle gocce d’acqua è compresa tra 4,2 e 6 micrometri. Le goccioline d’acqua vengono trasportate nei bronchi medi e grandi. Le goccioline d’acqua sono di solito troppo grandi per l’intera area bronchiale.

Campo di applicazione dell’inalatore

L’attrezzatura respiratoria è ora utilizzata per la terapia in tutti i settori delle malattie respiratorie, sia acute, croniche o allergiche. Le inalazioni sono molto utili per alleviare il raffreddore. Anche le terapie inalatorie producono buoni risultati per chi soffre di allergie.
L’inalatore deve soddisfare le esigenze del paziente per essere efficace nel trattamento della malattia. Il farmaco può essere somministrato per via inalatoria. Tuttavia, può anche essere inalato con vecchi rimedi casalinghi convenzionali. Inalazione di camomilla e l’inalazione di camomilla è anche uno dei rimedi casalinghi tradizionalmente noti per raffreddori e infezioni simil-influenzali.
Un bambino con l’inalatore e un bambino che fa i primi passi con l’inalatore sono fatti su misura per le dimensioni dei bambini. La maschera è notevolmente più piccola di quella degli inalatori per adulti. L’inalatore Pari Boy è molto popolare tra i bambini ed è spesso pagato dalle compagnie di assicurazione sanitaria. Dispositivi popolari per gli adulti sono l’inalatore Pari, l’inalatore Sanitas e l’inalatore Inqua. Ci sono anche dispositivi speciali per non dover rinunciare ad inalare quando si viaggia. Questi dispositivi funzionano a batterie o a batterie ricaricabili e sono leggeri, piccoli e maneggevoli.

Requisiti per un buon inalatore

Un inalatore è progettato per fornire sollievo dalle malattie respiratorie, migliorare la respirazione e ripristinare la salute. Un test di inalazione si basa su una serie di criteri. Per diventare il vincitore del test in un inalatore, il dispositivo deve soddisfare questi criteri. Questi sono i seguenti:

La funzione:
La funzione deve essere utilizzata per rispondere alla domanda quanto sono grandi le particelle di principio attivo atomizzato, che possono essere anche aerosol. sono medie. Solo le particelle più piccole di 6 micron possono entrare nelle vie aeree inferiori. Le particelle più grandi possono raggiungere solo le vie aeree superiori. Tuttavia, il test di inalazione ha dimostrato che le particelle non dovrebbero essere più piccole di 5 micron, perché poi vengono nuovamente espirate.
Ci si aspetta che i buoni tester per inalazione forniscano le più accurate prestazioni di atomizzazione. Questo valore è la quantità di farmaco che viene riempito nell’inalatore e atomizzato al minuto. Il vapore deve essere percepito come piacevole e non deve uscire dall’apparecchio troppo rapidamente o troppo freddo.
Come parte della funzione di criterio, un test di inalazione esamina anche la sicurezza tecnica, compresa la densità dell’inalatore, l’inserimento del le batterie, la protezione contro le ustioni e la stabilità complessiva dell’apparecchio.

La manipolazione:
Il test dell’inalatore esamina quanto la maschera sia adatta agli adulti. Il boccaglio non dovrebbe avere bordi taglienti in un dispositivo che dovrebbe essere il vincitore del test di inalazione. Le singole parti dovrebbero essere facili da pulire dopo l’uso dell’apparecchio. Dovrebbe essere facile riempire il serbatoio con la soluzione per inalazione. Il funzionamento deve essere semplice.
Informazioni e istruzioni per l’uso:
Le istruzioni per l’uso devono essere scritte in un linguaggio semplice e non devono provenire da una macchina di traduzione scadente. Le istruzioni dovrebbero includere informazioni su come inalare correttamente per aumentare l’efficacia.

Caratteristiche tecniche e attrezzature:
Un aspetto importante di un test di inalazione è il volume che il dispositivo sviluppa durante l’uso. Soprattutto i dispositivi con compressore sono a volte molto rumorosi e sono percepiti come sgradevoli, soprattutto dai bambini.
Le dimensioni del compressore o del dispositivo portatile devono essere regolate per determinate malattie. Si dovrebbe anche spiegare come utilizzare al meglio il dispositivo.
Accessori speciali:
Inoltre, si dovrebbe rispondere alla domanda se ci sono accessori e pezzi di ricambio per l’apparecchio e quali sono. Se è necessario sostituire parti dell’inalatore, è anche importante che siano disponibili pezzi di ricambio per la sostituzione.

Vantaggi e svantaggi di un inalatore

Vantaggi:

  • Un inalatore è facile da usare e fornisce un rapido sollievo in caso di problemi respiratori.
  • Può anche essere utilizzato per la prevenzione delle malattie respiratorie.
  • Un inalatore è adatto anche ai bambini.
  • La somministrazione di farmaci per via inalatoria è più conveniente di un inalatore. iniezione.
  • I principi attivi del farmaco vengono trasportati direttamente al sito interessato, mentre i principi attivi assunti sotto forma di compresse o succo devono essere prima elaborati nel tratto gastrointestinale e trasportati attraverso il flusso sanguigno al sito interessato.
  • A causa dell’atomizzazione, è necessario meno principio attivo, il che riduce gli effetti collaterali.

Svantaggi:

  • Un inalatore non può essere usato per le emergenze acute.
  • L’apparecchio deve essere pulito igienicamente dopo ogni utilizzo.
  • I costi per l’inalatore non vengono rimborsati da tutte le casse malattia legali.

A cosa devo prestare attenzione quando acquisto un inalatore?

Se volete acquistare un inalatore, diversi criteri giocano un ruolo importante, che vorremmo mostrarvi di seguito
Il volume di riempimento:
Maggiore è il volume di riempimento dell’apparecchio, più a lungo si può inalare senza riempire il serbatoio.
La forza della nebbia:
La capacità di nebbia è la quantità di liquido emessa dall’unità sotto forma di vapore acqueo al minuto. Se l’inalatore del nebulizzatore viene azionato con l’elettricità, si produce molto rapidamente molta nebbia. La capacità è espressa in millimetri al minuto. Se l’inalatore emette molto vapore acqueo, è necessario meno tempo per raggiungere le vie aeree. Pertanto, quando si acquista un inalatore, assicurarsi che le prestazioni di nebulizzazione siano le più elevate possibili.

Le possibilità di inalazione:
Un boccaglio, un nasello o una maschera possono aiutare l’inalazione. Queste parti sono di solito incluse e dovrebbero essere fornite in diverse dimensioni in modo che tutti i membri della famiglia, compresi i bambini, possano usare l’inalatore. Inoltre, dovrebbe essere fornito un tubo di collegamento fino a 2 metri di lunghezza. fornito.

Modalità di funzionamento:
Un inalatore elettrico è di solito alimentato dalla rete elettrica. Tuttavia, ci sono modelli che funzionano a batterie o a batterie ricaricabili, e su alcuni modelli è possibile passare dal funzionamento a batteria a quello a rete. I modelli che possono essere utilizzati con una batteria o una batteria ricaricabile sono più flessibili e possono essere utilizzati in movimento.

Marchi:
Se avete scelto un certo tipo di inalatore, dovete comunque rivolgervi a diversi produttori. Qui ne abbiamo elencati tre tra i più noti:

Omron: L’inalatore Omron è un dispositivo compatto e silenzioso. È facile da pulire e disinfettare. Per i bambini Omron offre un piccolo inalatore per bambini che viene fornito con accessori per bambini e figure collegabili. Con il suo funzionamento a un solo pulsante è molto facile da usare ed è particolarmente adatto per l’uso come inalatore. Molto facile da usare per i bambini.

Sanitas: L’inalatore Sanitas è dotato di tecnologia ad aria compressa a compressore ed è progettato per trattare l’intero sistema respiratorio. L’inalatore Sanitas è dotato di accessori completi come vari boccagli e maschere per adulti e bambini. Sono incluse anche le batterie. Il funzionamento è indicato e monitorato da LED.

Medisana: L’inalatore Medisana ha un’atomizzazione particolarmente fine ed è quindi adatto a tutto il tratto respiratorio. Grazie al funzionamento silenzioso, il modello è adatto anche come inalatore per bambini. Con l’inalatore Medisana, il boccaglio, la maschera o l’adattatore per il naso possono essere utilizzati per l’inalazione.

Innovazioni nel campo dell’inalazione

L’ultimo inalatore è l’atomizzatore per salamoia brevettato GPsaltair ORIGINAL. È adatto a tutte le malattie respiratorie e la salamoia spray viene assorbita anche dalla pelle, il nostro organo più grande. Con questo dispositivo demist generato da una membrana ad ultrasuoni in un contenitore. L’unità può essere installata o allestita in un locale come una cabina a infrarossi, una cabina doccia chiusa o una sauna. Non è necessaria alcuna maschera per l’inalazione.
Il serbatoio dell’apparecchio è riempito con acqua distillata e sale non modificato e l’apparecchio può essere avviato con un telecomando. Solo il sale non modificato può essere usato per l’inalazione.
I bambini apprezzano soprattutto l’atomizzatore per la salamoia, perché non c’è bisogno di indossare una maschera e possono anche giocare durante il tempo di inalazione. La nebbia si diffonde in tutta la stanza e normalmente può essere inalata attraverso la bocca o il naso.
L’apparecchio può essere utilizzato in qualsiasi punto della casa e si possono fare cose mentre si legge il giornale, si guarda la TV o si dorme, ad esempio per la propria salute.
Gli inalatori a camera di salamoia sono progettati per prevenire la diffusione di batteri o spore di muffe. Il contenuto di sale nell’aria della stanza può essere regolato e adattato alle esigenze o al benessere dell’utente. L’inalazione della stanza è adatta a tutti, dai neonati agli anziani.
La nebbia della salamoia scioglie il muco in caso di raffreddore. Inoltre, il sale nel corpo è responsabile del trasporto delle sostanze nutritive e influisce sull’apparato digerente. È vitale per il corpo e ha molte funzioni importanti. È necessario per la comunicazione delle cellule nervose e per proteggere le cellule contro l’iperacidità. La salamoia viene utilizzata come terapia per varie malattie, come problemi alla vescica e all’apparato digerente, problemi agli organi respiratori e per problemi alla pelle. L’inalazione di salamoia dà anche sollievo dal raffreddore da fieno, dalle allergie agli animali e dagli animali domestici. Il sale contiene un antistaminico naturale e lenisce il prurito senza sostanze chimiche.
Quindi l’atomizzatore della salamoia può essere utilizzato in molti modi. Può essere utilizzato anche nella stalla usato nell’ippoterapia.

Quali sono i produttori nel campo degli inalatori?

Alcuni dei più noti produttori di inalatori sono

PariBoy
Medisana
Beurer
Inqua
Omron
Sanitas
Simbr
MPV Medical
Flaem

Brevi informazioni sui principali produttori di inalatori

PariBoy
PariBoy è stata fondata più di 100 anni fa a Wuppertal come azienda di artigianato medico. Nel 1943 l’azienda si trasferì a Söckingen in Alta Baviera. Nel 1953 è stato sviluppato l’ugello Pari, utilizzato in tutti i nebulizzatori Pari. Nel 1968 è stato lanciato sul mercato il primo Pari-Inhalierboy. Nel 1972 l’azienda si è trasferita a Starnberg. Nel 1984 è stato lanciato il primo nebulizzatore a goccia fine. Nel 1992 è stata aperta la prima filiale negli Stati Uniti e successivamente in Inghilterra, Giappone, Russia e Francia.

Medisana
La società Medisana è stata fondata nel 1981. Produce dispositivi medici. È apparso per la prima volta sulla televisione di vendita inglese e tedesca nel 1997. Nel 1999 è stata aperta una filiale negli Stati Uniti e qualche anno dopo a Hong Kong. Medisana è attualmente leader di mercato nel settore della tecnologia sanitaria. Medisana opera a livello internazionale con distributori, partner di licenza e filiali in tutto il mondo.

Beurer
La società Beurer è stata fondata nel 1919 a Ulm. La coppia Beurer inizialmente produceva tamponi riscaldanti. Nel 1983 è stato aperto un secondo stabilimento a Uttenweiler e nel 1992 è stato aperto un centro logistico globale a Veszprem, in Ungheria. Nel 2009 è stata fondata Beurer Italia SRL e nel 2010 è stato fondato il North American LP con sede a Hallandale Beach, in Florida. Nel 2011 sono seguite altre filiali in Francia e Gran Bretagna. Nel 2012 è stata aperta la filiale latinoamericana di Beurer e nel 2014 la filiale di Beurer Austia. Beuer è presente in 80 paesi in tutto il mondo rappresentato.

Inqua
Inquais è un produttore di successo di prodotti respiratori dal 2000 ed è un partner di vendita e assistenza per altri fornitori.

Omron
Omron ha sede in Giappone ed è presente da 80 anni. All’inizio l’azienda produceva macchine da stiro. Per creare un futuro migliore per tutti, Omron continua a sviluppare la tecnologia dei sensori e dei controlli per la sicurezza, la protezione dell’ambiente e la salute.

Sanitas
Sanitas è il marchio della Hans Dinslage GmbH e dal 2000 ha successo nel campo del benessere e della salute. Sanitas offre una vasta gamma di prodotti in questi settori.

Simbr
simbr è attiva in tutto il mondo da oltre 10 anni e vuole offrire ai propri clienti prodotti di alta qualità a prezzi di fabbrica.

MPV Medical
MPV MEDICAL è attiva con prodotti per le malattie respiratorie dal 1997, dallo sviluppo e dalla produzione alla distribuzione. L’obiettivo dell’azienda è quello di offrire prodotti innovativi di alta qualità a prezzi interessanti.

flaem nuova
Flaem Nuova è sul mercato con prodotti per la salute e per la casa dal 1966. L’obiettivo è quello di essere leader mondiale nei prodotti per aerosolterapia. L’azienda è impegnata nella tradizione e ha sempre guardato al futuro.

Internet contro il commercio specializzato: dove posso acquistare il mio inalatore?

Potete acquistare un inalatore in un negozio medico specializzato, in farmacia o in farmacia. I vari discount offrono di tanto in tanto anche degli inalatori. Nei negozi medici specializzati o nelle farmacie riceverete probabilmente i migliori consigli sui singoli apparecchi e sulle loro funzioni. Avrete la possibilità di confrontare diversi produttori e di ottenere consigli su quale dispositivo è adatto ai vostri scopi. Le tecnologie e i campi di applicazione dei dispositivi sono molto diversi. diverso.
La consulenza individuale si riflette naturalmente anche nel prezzo. Anche le farmacie di solito non hanno molti inalatori in magazzino. I negozi specializzati nel settore medico di solito conservano solo i dispositivi dei loro produttori preferiti. Poiché il volume degli ordini di questi negozi è piuttosto ridotto, i prezzi sono corrispondentemente più alti. Ci sono anche offerte piuttosto rare per questi dispositivi. Con il viaggio, i consigli e il tempo per scegliere, dovrete investire molto tempo nell’acquisto.
È molto più facile ordinare un inalatore su internet. Con pochi clic avrete a disposizione una vasta scelta di apparecchi di un gran numero di produttori. Con le macchine di confronto dei prezzi potete anche confrontare direttamente i prezzi di tutti i fornitori e trovare quelli più economici.
Non bisogna anche fare a meno di consigli. Su internet ci sono molti siti di test e di informazione e numerose recensioni di altri clienti che possono visitarli e ottenere informazioni dettagliate.
In questo modo potrete trovare l’apparecchio giusto per le vostre esigenze e i vostri reclami a prezzi notevolmente inferiori. Dopo l’ordine, l’inalatore viene di solito consegnato gratuitamente al vostro indirizzo, fino alla porta di casa. I periodi di servizio e di garanzia sono gli stessi di quelli di un negozio specializzato o di una farmacia.
Se il vostro medico vi ha consigliato un apparecchio per il trattamento dei vostri sintomi, potete cercare su Internet esattamente questo apparecchio. Potete confrontare i prezzi dei diversi fornitori e decidere la migliore offerta. Su internet è possibile trovare facilmente anche pezzi di ricambio o accessori.
La cosa migliore è che non dovete lasciare la casa o l’appartamento, ma che potete fare la spesa comodamente da casa vostra.

Degno di essere conosciuto e guida all’inalatore

La storia:
Anche Ippocrate, tra il 460 e il 377 a.C., consiglia di inalare il vapore con estratti di erbe o resina bollita con olio o aceto. Gli egiziani usavano il giusquiamo nero per l’inalazione. In America centrale e meridionale, il tabacco e alcune altre piante venivano utilizzate già 2000 anni fa come rilassante e per il trattamento di malattie. In India e in Cina l’oppio era un inalante popolare in quel periodo.
John Mudge, un astronomo e medico inglese, nel 1778 sviluppò una lattina per inalare l’oppio. Christoper Bennet disegnò un disegno di un inalatore nel 1654, e nel 1764 Philipp Stern sviluppò un metodo per inalare farmaci in …può entrare nei polmoni.
Francis Ramadge sviluppò un inalatore per la tubercolosi nel 1834. In questo inalatore sono stati generati aerosol e vapore acqueo. Nel 1858, Jean Sales-Girons inventò il primo inalatore a pressione, che fu utilizzato a partire dal 1860 per curare l’asma.
Alfred Newton registrò il primo brevetto per inalatori a secco nel 1864, che fu lanciato un anno dopo da S.Maw & Sons. L’inalatore per nebulizzatori iniziò negli anni Sessanta del 1860 con l’inalatore a vapore Siegle, un’invenzione tedesca.
La produzione di inalatori è aumentata costantemente fino al 1900. In Europa e negli Stati Uniti d’America gli inalatori e i dispositivi stessi sono stati ulteriormente sviluppati. Intorno al 1900 Bullowe e Kaplin scoprirono l’effetto dell’adrenalina per il trattamento dell’asma. All’inizio del XX secolo, l’atropina e l’efedrina erano usate per curare l’asma. I primi nebulizzatori per compressori furono inventati negli anni ’30.
Nel 1948 fu inventato l’Abate Aerohaler, un inalatore a polvere secca. Già nel 1956 fu sviluppato il primo inalatore manuale con gas propellente. Quest’ultimo ha permesso di erogare uno spray preciso con principi attivi dosati con precisione. Nello stesso anno è stato lanciato il Medihaler. Poteva essere usato per molti principi attivi ed era molto conveniente. Tuttavia, doveva essere inalato e operato allo stesso tempo.
Il nebulizzatore elettrico, che è stato utilizzato con ultrasuoni o aerosol di aria compressa da una soluzione acquosa produce e trasporta, è stato sviluppato nel 1960. Negli ultrasuoni, le onde sonore provocano la formazione di nebbia e l’atomizzazione verso l’esterno avviene tramite un tubo. Il primo inalatore di polveri moderno è stato inventato nel 1971. Si attiva con il respiro.
Il trattamento è stato notevolmente semplificato e sono stati inalati CFC e polvere senza propellente. Nel 1967 un inalatore a capsule con capsule in polvere come Spinhaler seguì nel 1987 il Turbohaler, che rese possibile la somministrazione di dosi multiple.
Ad oggi, gli inalatori sono cambiati solo leggermente. Solo il contenitore metallico è stato trasformato in un contenitore di plastica. Il modo di lavorare è rimasto lo stesso.

Cifre, dati, fatti
I farmaci che devono essere inalati sono chiamati farmaci inalatori dai medici. Al giorno d’oggi sono spesso prescritti dai medici di base. Solo nel 2009 c’erano 6 milioni di persone con un’assicurazione sanitaria pubblica. Tuttavia, viene ripetutamente sottolineato che gli inalatori spesso non sono utilizzati correttamente.
Questo vale non solo per le persone che si curano con un inalatore acquistato in un discount, ma anche per i malati cronici. Gli errori si verificano spesso perché il farmaco viene modificato dai contratti di sconto delle casse malattia, che cambiano il modo in cui il farmaco viene utilizzato. Quando si usa l’inalatore per la prima volta, si deve sempre consultare il medico o il farmacista.
Ci sono due modi diversi di usare i farmaci per inalazione. Si applicano con l’uso di un inalatore o tramite inalatori dosatori. Un inalatore deve essere usato per trasportare la polvere del medicinale nelle vie respiratorie, nei tubi bronchiali o nei polmoni con un solo respiro. Nel caso degli aerosol, il trasporto avviene per mezzo di propellenti. In questo modo, il luogo dell’azione viene raggiunto automaticamente.

Unità a pavimento meglio per i bambini:
Gli inalatori tascabili sono sconsigliati, soprattutto per i bambini piccoli. Un dispositivo a pavimento è la scelta migliore. Hanno maschere e boccagli adatti ai bambini per renderli più facili da usare. Si raccomanda l’uso di dispositivi ad ultrasuoni, che producono un aerosol molto fine che può essere assorbito anche dai bambini con tubi bronchiali. I dispositivi ad aria compressa sono più economici, ma le particelle prodotte sono più grandi. e possono essere scarsamente assorbite sia dai bambini che dagli adulti, quindi è necessario utilizzare molti più principi attivi. Inoltre, i compressori sono molto rumorosi quando sono in funzione.

La migliore cura per il raffreddore:

Anice: la soluzione di anice aiuta nella bronchite e ha un effetto espettorante.

Eucalipto: una soluzione di eucalipto stimola la soluzione di muco e ha un effetto germicida. L’eucalipto può causare irritazione agli occhi e alla pelle.

Finocchio: anche il finocchio ha un effetto espettorante.

Camomilla: La camomilla contiene principi attivi antinfiammatori e germicidi. È molto mite e può essere inalato anche dai bambini.

Menta piperita: La menta piperita deve essere presa per prevenire il raffreddore. Funziona molto bene con i mal di testa, che spesso indicano un raffreddore.

Salvia: le soluzioni di salvia hanno un effetto germicida sulla tonsillite e sul catarro della laringe.

Timo: una soluzione di timo ha un effetto antispasmodico e aiuta in caso di crampi e pertosse. Ha anche un effetto disinfettante ed espettorante.
Camomilla e sale da cucina hanno meno effetti collaterali. Possono essere utilizzati per neonati e donne incinte, ma anche per persone sensibili. L’acqua salata ha un effetto espettorante, disinfettante, calmante e circolatorio. È efficace contro raffreddori, infiammazioni, allergie, BPCO e mucosi. Le soluzioni alla camomilla hanno un effetto antinfiammatorio e cicatrizzante, azione antibatterica e antispasmodica. È efficace per le malattie del cavo orale e per le impurità della pelle.

sono farmaci per le soluzioni inalatorie:

Cortisone: il cortisone come inalazione aiuta contro l’infiammazione delle tube bronchiali, riduce la produzione di muco e riduce la tosse irritabile.

Adrenalina: l’adrenalina come inalazione aiuta rapidamente contro le malattie pseudo-gruppo.

Mucosolvan: Mucosolvan come l’inalazione aiuta nelle malattie polmonari croniche e acute. Non è adatto ai bambini di età inferiore ai sei anni.

NaCl (Pari): Questa soluzione salina inumidisce le mucose, il muco si scioglie, le vie respiratorie si inumidiscono e il muco viene espettorato naturalmente. NaCI serve anche a prevenire i raffreddori.

Pulmicort: Pulmicort aiuta con bronchite, pseudogruppo e asma. Non deve essere usato per gli attacchi d’asma acuti. Può essere somministrato anche a neonati e bambini.

Ventolin: Ventolin viene utilizzato per il trattamento dell’asma, della mancanza di respiro e dell’ostruzione delle vie aeree.
Le soluzioni inalatorie possono essere costituite da ingredienti naturali o medicinali. I classici sono la camomilla e il sale da cucina, che possono essere inalati dai pazienti più giovani.

Prezzi: quanto costa un inalatore?
Gli inalatori possono essere acquistati a meno di 100 euro. I potenti inalatori professionali costano tra i 100 e i 300 euro. Si tratta di dispositivi medici perfetti per il trattamento delle malattie respiratorie.
Gli inalatori possono essere utilizzati più volte e con maschere e boccagli di diverse dimensioni possono essere utilizzati da tutta la famiglia. Gli inalatori sono adatti anche per l’uso mobile. Alcuni modelli offrono sia un adattatore CA che una batteria ricaricabile. Ma hanno anche un prezzo più alto.
Spesso i discount come Aldi o Lidl offrono anche inalatori. Di solito sono meno di 50 euro, ma sono gratuiti. dispositivi utilizzabili.

Accessori utili per l’inalatore

I pezzi di ricambio o gli accessori sono tutte parti individuali che possono essere rimosse da un inalatore. Sono disponibili nei negozi specializzati, nelle farmacie e nei negozi online. Quando si acquista un inalatore, devono essere immediatamente disponibili maschere adeguate, cannule nasali e altri accessori. e boccagli devono essere acquistati in modo che tutti i membri della famiglia possano utilizzare il dispositivo. Tutte queste parti sono disponibili in diverse misure, sia per bambini che per adulti.
Poiché i tubi dell’aria compressa e i tubi di collegamento possono usurarsi nel tempo, è necessario avere sempre a portata di mano un tubo flessibile per sostituire il dispositivo. Molti produttori offrono set completi da abbinare alle loro apparecchiature. Questi set completi contengono tutte le parti dell’apparecchiatura che devono essere sostituite. Di solito sono più economici da acquistare come set che singolarmente.
I vari principi attivi, medicinali, soluzioni saline, oli essenziali e miscele di spezie che possono essere utilizzati nell’inalatore sono disponibili anche nei negozi specializzati, nelle farmacie e nei negozi online. I prodotti sono abbinati in modo ottimale agli inalatori.
Se l’inalatore deve essere utilizzato in viaggio e portato in vacanza, ad esempio, è necessario acquistare una borsa per il trasporto o la custodia adatta per l’apparecchio. Un’ampia scelta è disponibile per tutti i modelli.

Alternative all’inalatore

Il metodo noto da tempo di inalare su una ciotola di acqua calda con il principio attivo e un panno sopra la testa è l’alternativa più popolare all’inalatore. Questo metodo può portare rapidamente a scottature da acqua calda, soprattutto nei bambini. Con questo metodo si appanna anche tutta la testa. Questo può portare a reazioni allergiche della pelle del viso e degli occhi. Anche le gocce di nebbia non sono abbastanza piccole da raggiungere tutte le parti del tratto respiratorio.
Perché l’inalazione è difficile, soprattutto per i neonati e i bambini piccoli, il bambino può anche essere strofinato con una pomata fredda. All’acqua del bagno si possono aggiungere anche principi attivi contro il raffreddore. In ogni caso, è necessario consultare un medico.
Gli umidificatori spesso aiutano ad alleviare l’irritazione delle mucose. I soggiorni devono essere ben ventilati in modo che l’aria non diventi troppo secca quando viene riscaldata.

Ulteriori link e fonti