Asciugatrice

Test & confronto Asciugatrice.

Cos’è un’asciugatrice?

Un’asciugatrice è un dispositivo con un tamburo, come una lavatrice. Ci si mette il bucato bagnato dopo il lavaggio e lo si accende. Quando il bucato è pronto, si asciuga dopo che l’asciugatrice è stata impostata e può essere rimosso. Con l’asciugabiancheria ci si trova all’aperto, indipendentemente dalle condizioni atmosferiche e indipendentemente da uno stendibiancheria o da un giro di stendibiancheria.

Come funziona un’asciugatrice?

Il funzionamento dell’essiccatore dipende dal progetto. Ci sono essiccatori a condensazione, aria di scarico e pompe di calore. L’essiccatore a condensazione è stato a lungo il modello di essiccatore più comune nelle abitazioni private. In un essiccatore a condensatore l’aria calda e umida entra nel condensatore. Nel condensatore si raffredda, quindi l’umidità diventa acqua e può essere scaricata separatamente dall’essiccatore. L’essiccatore dell’aria di scarico rilascia l’aria umida nell’ambiente. Un’asciugatrice a pompa di calore è l’asciugatrice più moderna ma più lenta. Questa asciugatrice dà aria calda e secca al bucato umido. L’aria secca assorbe l’umidità del bucato. L’umidità viene poi trasferita alla pompa di calore. La pompa di calore raffredda l’aria, rilasciando l’umidità raccolta in un contenitore. L’aria viene riscaldata, in parte con l’energia accumulata, e viene restituita al tamburo insieme alla biancheria.

Applicazioni di un essiccatore:

L’asciugatrice viene utilizzata per asciugare il bucato appena lavato o per rinfrescare il bucato consumato. Un’asciugatrice è eccellente per asciugare il bucato quando non si ha spazio o tempo per appendere il bucato bagnato ad asciugare. Se il bucato viene appeso all’aperto, il risultato dell’asciugatura dipende dalle condizioni atmosferiche. L’asciugatura del bucato nell’appartamento aumenta l’umidità nell’appartamento e aumenta il rischio di muffe e funghi. per favore.
<h2class=“western“>

Chi ha bisogno di un’asciugatrice?

Chiunque lavi il bucato potrebbe teoricamente usare un’asciugatrice. Se avete dei bambini, l’asciugatrice beneficia della velocità con cui il bucato si asciuga di nuovo. Chi usa l’asciugatrice ha meno biancheria da stirare. L’essiccatore fa risparmiare tempo e spazio.

La nostra Top 10 – asciugatrice

Che tipo di asciugatrici ci sono?

Esistono tre diversi tipi di essiccatori. C’è l’essiccatore a condensatore, che porta l’aria calda e umida in un condensatore dove si raffredda e rilascia umidità. L’essiccatore dell’aria di scarico ha bisogno di un’apertura verso l’esterno in quanto rilascia l’aria umida nell’ambiente. L’asciugatrice a pompa di calore porta aria calda e secca alla biancheria umida, l’aria secca assorbe l’umidità. L’aria va poi alla pompa di calore dove si raffredda, rilasciando l’umidità, e viene poi riscaldata nuovamente per tornare alla lavanderia umida.

Applicazione dell’essiccatore:

Un’asciugatrice può essere utilizzata ovunque si stia lavando il bucato. Il suo campo di applicazione non si limita alle abitazioni private, ma comprende anche operazioni commerciali come alberghi, ospedali, lavanderie e molte altre.

Requisiti per un buon essiccatore:

L’asciugatrice deve essere compatibile con la lavatrice in termini di capacità. Si noti che le specifiche della lavatrice si riferiscono al lavaggio a secco e quelle dell’asciugatrice al lavaggio a umido più pesante. Ad esempio, se la lavatrice può contenere sei chilogrammi, l’asciugatrice dovrebbe essere in grado di contenere otto o nove chilogrammi. Anche il luogo di lavoro dell’essiccatore determina il modello. Non è possibile installare un essiccatore d’aria di scarico in un locale interrato senza finestre. L’asciugatrice dovrebbe usare meno elettricità possibile. Se l’essiccatore non si trova nel seminterrato, è importante anche il livello di rumore generato durante il funzionamento.</h2class=“western“>

class=“western“>Pros e contro di un essiccatore:

Vantaggi di un essiccatore:
– Spesso si asciuga più velocemente che all’aperto
– qualunque sia il tempo
– può stare in contrasto con l’asciugatrice rotante dell’appartamento
– Asciuga delicatamente il bucato

Svantaggi:
– ha bisogno di energia

A cosa devo prestare attenzione quando acquisto un’asciugatrice?

E‘ importante dove posizionare l’asciugatrice. Un essiccatore ha un tubo flessibile che deve essere appeso alla finestra o collegato ad un sistema di estrazione dell’aria. Quindi la capacità dell’asciugatrice deve corrispondere a quella della lavatrice. Per la lavatrice la quantità si riferisce al lavaggio a secco e per l’asciugatrice la quantità si riferisce al lavaggio a umido. Ciò significa che se la lavatrice contiene sei chili, l’asciugatrice dovrebbe contenere da otto a nove chili. L’etichetta energetica indica quale modello lo fa con poca energia. Anche il livello di rumore dell’asciugatrice funzionante è importante, soprattutto quando l’asciugatrice è nell’appartamento. Quali programmi sono necessari? Sono un po‘ individuali, a seconda della lavanderia. È necessario un programma per la lana, il piumino o la facilità di manutenzione? Ci sono sensori che riconoscono come il bucato è ancora umido? Un tale sensore consente di risparmiare energia e di evitare che il bucato si asciughi eccessivamente. Inoltre, ci sono alcuni dettagli delle attrezzature che sono più nel settore del lusso, come l’illuminazione interna, un segnale alla fine del programma o una preselezione dell’ora di inizio.

Innovazioni nel settore delle asciugatrici:

L’asciugatrice a pompa di calore è l’asciugatrice del futuro. Può essere installato ovunque. Non emette calore nell’ambiente, un vantaggio imbattibile in estate, soprattutto quando l’asciugatrice è nell’appartamento. In una casa moderna, un’asciugatrice a pompa di calore può essere collegata al sistema di riscaldamento integrato nell’abitazione. Il modo in cui funziona rende questo modello particolarmente efficiente dal punto di vista energetico. I modelli più recenti possono già essere collegati tramite un Le applicazioni vengono gestite con uno smartphone o un tablet.

Quali sono i produttori di essiccatoi?

Ci sono molti produttori di asciugatrici, compresi quelli più famosi: AEG, Amica, Bauknecht, Beko, Bosch, Gorenje, LG, Miele, Samsung o Siemens.

Brevi informazioni sui principali produttori di asciugatrici:

Amica
Amica ha sede a Wronski, in Polonia. La società ha iniziato la sua attività nel 1949. Amica offre tutto ciò che rende la vita quotidiana della casa più facile e con un buon rapporto qualità-prezzo.

AEG
Questa storia inizia nel 1883, all’epoca sotto il nome di Società tedesca Edison. Qualche anno dopo è diventata la Allgemeine Elektricitäts-Gesellschaft, o AEG in breve AEG. È stata una storia di successo fino al 1982, quando è andata in bancarotta. Nel 1985 la Daimler-Benz AG ha rilevato la AEG. Nel 1996 AEG è stata sciolta e le licenze sono state ancora concesse a Electrolux e ad altre società.

Bosch
Robert Bosch fondò la GmbH con il suo nome nel 1886, che si sviluppò in un conglomerato globale con oltre 400.000 soci. La sua sede centrale è a Stoccarda.

Beko
Nella nuova-Isenburgfinding of the Beko Deutschland GmbH Appartiene alla turca Koc-Holding e distribuisce attrezzature di Bloomberg e Arcelik oltre a Beko.

Bauknecht
Dopo la sua fondazione da parte di Gottlob Bauknecht nel 1919, Bauknecht era leader nella produzione di elettrodomestici. Dal 1989 Bauknecht appartiene alla Whirlpool. Alla fine del 2012, in tre stabilimenti tedeschi sono stati prodotti frigoriferi, lavastoviglie, lavatrici e asciugatrici.

Internet contro il commercio specializzato: dove posso acquistare l’asciugatrice?

Ci sono vantaggi nell’acquisto online e nell’acquisto locale. Su internet l’acquirente ha accesso a una vasta gamma di prodotti. Non è legato all’ubicazione del venditore o agli orari di apertura. Non c’è confusione su internet e non c’è bisogno di fare la coda da qualche parte, nemmeno al Non è necessario andare da un negozio all’altro per ottenere offerte diverse. È possibile ottenere un sacco di prezzi e offerte e risparmiare denaro durante lo shopping. Anche l’acquisto su Internet presenta degli inconvenienti. Il cliente deve ottenere tutte le informazioni necessarie. Ci possono essere problemi come un valore minimo d’ordine. Nel negozio locale riceverete, se lo desiderate, un’ampia consulenza. Se qualcosa non si adatta all’acquisto, è possibile restituirlo al negozio senza preoccuparsi dell’imballaggio per la spedizione. Nel negozio potete dare un’occhiata più da vicino all’articolo desiderato e valutare meglio se è di vostro gradimento. Ma è difficile confrontare i prezzi e bisogna rispettare gli orari di apertura dei negozi. Naturalmente avete la strada per il negozio, ma avete anche la grande esperienza di shopping.

Vale la pena conoscere e guidare l’asciugatrice:

È difficile da credere, ma il francese M. Pochon ha inventato l’asciugatrice a mano intorno al 1800. All’inizio del XX secolo è arrivato sul mercato il primo essiccatore elettronico. Brooks Stevens, un designer industriale, ha lanciato il primo asciugabiancheria per finestre negli anni ’40. Miele ha sviluppato il primo essiccatore europeo nel 1958. Il principio di base dell’essiccatore non è cambiato fino ad oggi, solo il design e le funzioni aggiuntive sono cambiate.

Prezzi: Quanto costano le asciugatrici?

I prezzi variano a seconda delle attrezzature, del consumo di energia e della capacità. Un modello economico è disponibile a partire da 200 euro e un modello con tutti i pipapo può raggiungere un prezzo di circa 800 euro.

Accessori utili per l’asciugatrice:

Ci sono degli smorzatori di vibrazioni, che impediscono alla macchina di allontanarsi inavvertitamente dal luogo. Con un telaio intermedio è possibile posizionare l’asciugatrice sopra la lavatrice. Con un carrello l’essiccatore è più alto ed è più facile da riempire e svuotare. Inoltre, sotto l’unità c’è un po‘ di spazio di stoccaggio. Salviettine profumate assicurano che il bucato essiccato abbia un odore gradevole e le salviettine colorate prevengono lo scolorimento del bucato. Interessanti sono le palline di asciugatura che entrano nel cestello della lavanderia. Il loro movimento riduce il tempo di asciugatura fino al 25%.

Alternative all’essiccatore:

Se ne avete la possibilità, potete asciugare il bucato in giardino o sul balcone al guinzaglio. Se avete una soffitta, può essere utilizzata per asciugare il bucato. Se la casa dispone di una lavanderia dove un ventilatore fa uscire l’aria umida, è ottimo per asciugare il bucato.

 

 

Cos’è un’asciugatrice?

Un’asciugatrice è un elettrodomestico che può essere utilizzato per asciugare completamente il bucato bagnato e altri tessuti in un breve periodo di tempo. L’apporto di aria calda asciuga il bucato più velocemente nell’apparecchio che nell’aria fresca, facendo risparmiare al proprietario un sacco di tempo. La costruzione e la funzione degli essiccatori sono spesso molto diverse, quindi gli acquirenti interessati devono informarsi urgentemente sui diversi tipi di essiccatori prima di acquistarne uno. Il seguente articolo riassume tutte le informazioni importanti sugli essiccatori.

Come funziona un’asciugatrice?

Le asciugatrici sono di solito delle dimensioni di una lavatrice e, come le lavatrici, hanno un tamburo. Il bucato ancora umido viene messo in questo cestello e la porta è chiusa. Il cestello ora ruota orizzontalmente in modo che il bucato nel cestello voli in giro e tutti i capi siano asciugati in modo uniforme.

L’essiccatore ora aggiunge aria calda e secca al tamburo. Questa aria ora assorbe l’umidità del tessuto fino al limite di saturazione dell’aria. L’aria fuoriesce dalla macchina attraverso un setaccio che intrappola lanugine e fibre. In Europa l’aria viene solitamente riscaldata elettricamente, mentre in Nord America molti essiccatori utilizzano gas naturale.

Ciò che accade all’aria umida dell’essiccatore dipende dal design dell’essiccatore. Maggiori informazioni sui tipi di essiccatori si trovano in questa guida.

Applicazioni di un essiccatore

Ovunque sia necessario lavare e asciugare rapidamente i tessuti, vengono utilizzati degli essiccatori. Gli essiccatori garantiscono l’asciugatura completa della biancheria e assicurano che tovaglie e co. siano di nuovo rapidamente pronte per l’uso. Questo è particolarmente importante nelle aziende e nei negozi. Questi includono ristoranti, lavanderie, hotel, scuole materne o Strutture per il benessere come saune o piscine.

Ma sempre più armadietti per l’asciugatura si trovano anche nelle abitazioni private. Soprattutto nelle città, molte persone si affidano ad elettrodomestici utili perché spesso non c’è spazio per asciugare il bucato all’esterno.

Chi ha bisogno di un’asciugatrice?

L’asciugatrice è consigliata a chiunque voglia asciugare il bucato in modo semplice e veloce. L’essiccatore è un enorme risparmio di tempo sia nel settore privato che in quello commerciale. Un altro grande vantaggio delle macchine è che la biancheria può essere tolta dalla macchina senza pieghe dopo l’asciugatura. Ciò significa che la stiratura non è più necessaria, o almeno è molto più facile.

C’è anche un consiglio per l’acquisto per le famiglie dove settimanalmente vengono prodotte grandi quantità di biancheria. Il fastidioso appendere su e giù il bucato non è più necessario e molti capi non hanno più bisogno di essere stirati. I bambini di solito sono contenti del bucato dell’asciugatrice perché di solito è più morbida e comoda da indossare.

Anche per le persone che non hanno un giardino o un balcone, si consiglia l’acquisto di un’asciugatrice. Gli scantinati ammuffiti sono raramente consigliati per asciugare i vestiti, perché l’umidità residua rimane nei tessuti e può svilupparsi un odore sgradevole.

 

Quali tipi di asciugatrici sono disponibili?

Ci sono cinque diverse categorie di essiccatori:

  • Essiccatore d’aria di scarico
  • Essiccatori a condensazione
  • Asciugatrice con pompa di calore
  • lavasciuga biancheria
  • Asciugatrice Circolazione Condensazione

Quando si asciuga il bucato nel cestello, l’aria calda assorbe l’umidità del bucato. L’aria ora umida viene scaricata attraverso un tubo flessibile dell’aria di scarico in un essiccatore dell’aria di scarico. Questo tubo flessibile è di solito lungo fino a 3 metri e dovrebbe, se possibile, essere tirato fuori attraverso una finestra. ha portato.

In un essiccatore a condensazione c’è un condensatore nella parte inferiore della macchina. L’aria umida dell’essiccatore viene raffreddata dal condensatore con aria ambiente fredda. Non appena la temperatura dell’aria fredda scende al di sotto del punto di rugiada, l’umidità si condensa nell’aria e viene scaricata sotto forma di acqua liquida. L’acqua può essere rimossa dalla macchina utilizzando una pompa o un tubo flessibile. In confronto, gli essiccatori a condensazione consumano la maggior parte dell’energia e sono spesso criticati.

Le asciugatrici a pompa di calore sono anche tra le asciugatrici a condensazione, ma nelle prove a secco consumano molta meno energia. La pompa di calore incorporata riscalda l’aria necessaria per l’asciugatura, mentre la parte fredda della pompa raffredda l’aria e permette all’acqua di condensarsi.

Le lavasciuga biancheria sono le cosiddette asciugatrici combinate. Con questi, il tessuto può essere lavato e poi asciugato. Nelle lavatrici, l’aria umida di asciugatura viene condensata con acqua fresca fredda. Lo svantaggio delle macchine è rappresentato dagli elevati costi di esercizio, perché i dispositivi richiedono un tempo molto lungo per asciugare il bucato (fino a 6 ore per 5 kg di bucato) ed è necessaria molta acqua fresca.

Un‘asciugatrice a tamburo con condensazione a circolazione è un modo alternativo per asciugare il bucato in modo rapido ed efficiente. A questo scopo, la biancheria viene appesa in una stanza su biancheria o su uno stendibiancheria e l’apparecchio viene installato a parete. Un ventilatore nell’apparecchio aspira l’aria umida e fa entrare la condensa nella pompa di calore. L’apparecchio si riscalda attraverso la condensa e rilascia aria calda, che a sua volta asciuga il bucato. Vantaggio: non si deposita umidità nella stanza e si richiede relativamente poca energia.

Campo di applicazione dell’essiccatore

Un’asciugatrice è adatta per l’asciugatura rapida ed efficace di piccole e grandi quantità di biancheria. I negozi e le aziende utilizzano spesso gli apparecchi perché risparmiano i tempi funzionano in modo affidabile. Anche i centri diurni e le lavanderie professionali si affidano alle asciugatrici.

Requisiti per un buon essiccatore

Un buon essiccatore è caratterizzato soprattutto da una buona classe di efficienza energetica. Gli apparecchi con la migliore classe di efficienza energetica sono contrassegnati con A, quelli con valori più bassi sono contrassegnati con B-G. Al momento dell’acquisto, è inoltre necessario assicurarsi che gli apparecchi non consumino energia inutile in modalità standby.

Per risparmiare ancora più energia, gli essiccatori moderni sono talvolta dotati di sensori che misurano il grado di essiccazione nella macchina. La macchina si spegne quando il bucato è completamente asciutto, risparmiando energia.

L’essiccatore dovrebbe essere facile da usare e offrire varie opzioni per i livelli di essiccazione. È ideale se l’essiccatore può essere adattato al tipo di tessuto, con programmi speciali per seta, lana, ecc.

Il filtro per la lanugine deve essere facile e senza problemi da rimuovere. Poiché il setaccio deve essere svuotato prima di ogni utilizzo, non dovrebbe essere di difficile accesso e non sono necessari attrezzi per la pulizia.

Vantaggi e svantaggi di un essiccatore

Vantaggi di un essiccatore

+ Risparmio di tempo grazie all’asciugatura rapida
+ Abbigliamento senza grinze (non necessario per la stiratura)
+ Ha bisogno di meno spazio rispetto agli stendibiancheria
+ Previene la muffa in casa
+ ideale per persone senza giardino e balcone
+ Asciugare grandi quantità di biancheria in breve tempo

Svantaggi di un essiccatore

– Elevato consumo di energia
– Elevato consumo d’acqua (per unità combinate)
– Gli essiccatori ad aria compressa devono avere accesso all’esterno
– Prezzo
– Vulnerabilità tecnica di alcune apparecchiature

A cosa devo prestare attenzione quando acquisto un’asciugatrice?

I potenziali acquirenti devono decidere quali sono le loro esigenze e quale budget è disponibile prima di acquistare un essiccatore.

Si deve tenere conto del territorio condizioni della casa o dell’appartamento, perché un’asciugatrice, simile a una lavatrice, occupa molto spazio. Per gli essiccatori sono disponibili anche caricatori frontali e superiori. I caricatori dall’alto sono adatti per piccoli spazi, ma di solito hanno una capacità di riempimento inferiore. I caricatori frontali hanno bisogno di più spazio, ma hanno anche una capacità superiore. La posizione della macchina determina anche se ha senso acquistare un essiccatore ad aria di scarico o un essiccatore a condensazione. Le camere senza accesso all’aria fresca non sono adatte per gli essiccatori ad aria compressa.

Gli acquirenti devono determinare esattamente la frequenza di utilizzo della macchina e gli extra di cui la macchina deve essere dotata. Quindi ci sono semplicemente modelli con pochi gradi di asciugatura, ma anche modelli di lusso con touch screen e integrazione nella rete domestica.

Innovazioni nel settore degli essiccatori

Gli ultimi modelli includono la combinazione di lavatrice e asciugatrice. Questi apparecchi sono consigliati solo in misura limitata perché comportano molti costi aggiuntivi e possono asciugare meno biancheria rispetto alle asciugatrici tradizionali.

I modelli più recenti possono essere sincronizzati con la rete domestica e possono essere azionati da qualsiasi luogo. Anche l’interno illuminato è molto di moda, mentre le versioni più vecchie non hanno nemmeno una finestra di visualizzazione.

Un’utile innovazione sono i sensori che monitorano il tasso di asciugatura della biancheria. Grazie a questa tecnologia si può risparmiare molta energia e si ringrazia l’ambiente.

Quali sono i produttori di essiccatori?

Un test dell’asciugatrice ha mostrato che gli apparecchi delle marche

  • Bosch
  • AEG
  • Miele
  • Gorenje
  • Siemens

hanno dato i migliori risultati.

Brevi informazioni sui principali produttori di essiccatori

Bosch

Robert Bosch GmbH è una multinazionale con sede in Germania. L’azienda produce beni nel campo della tecnologia automobilistica, tecnologia industriale
Beni di consumo e tecnologia energetica ed edilizia.

AEG

L'“Allgemeine Elektricitäts-Gesellschaft“ (AEG) è stato a lungo uno dei concerti elettrici più importanti al mondo. Dopo il fallimento nel 1985, l’azienda è passata di mano diverse volte. Oggi AEG fa parte del Gruppo Electrolux.

Miele

L’azienda di famiglia Miele & Cie KG è un produttore tedesco di elettrodomestici. L’azienda si concentra sugli elettrodomestici ed è l’unico produttore ad offrire i propri prodotti per la cura.

Gorenje

Il marchio sloveno Gorenje è stato venduto ad una società cinese nel 2018. Per molto tempo il marchio è stato considerato un prodotto a basso costo, ma ora sta cercando di cambiare la sua immagine attraverso una qualità sempre migliore.

Siemens

Siemens è una delle più grandi aziende di elettronica del mondo e ha 125 filiali solo in Germania. L’azienda ha una gamma di prodotti eccezionalmente ampia, dai prodotti per le abitazioni private ai prodotti industriali.

Internet vs. commercio specializzato: dove posso acquistare l’asciugatrice?

Se i potenziali acquirenti hanno scoperto i diversi tipi di asciugatrici su internet e sanno di quale modello hanno bisogno, non c’è niente di male ad acquistare su internet.

Una consulenza in un’azienda specializzata ha il vantaggio di poter rispondere alle domande direttamente sul posto. I consulenti nei negozi possono riferire sulle esperienze di altri clienti e fornire valutazioni personali. I clienti hanno anche una persona di contatto diretto nei negozi specializzati se hanno problemi con le attrezzature.

Cose da sapere e guida all’essiccatore

La storia

Il primo essiccatoio a mano è stato costruito intorno al 1800 in Francia. Le prime versioni funzionavano con un fuoco aperto, quindi i vestiti non solo odoravano di fumo, ma anche spesso odoravano Ritardante di fiamma. La prima asciugatrice sicura fu brevettata in America nel 1892, ma fu solo nel 1938 che la gente iniziò ad usare le asciugatrici su larga scala nelle proprie case. In Europa, è stato solo nel 1950 che la gente ha iniziato a godere dei vantaggi dell’essiccatore automatico.

Cifre, dati, fatti

  • In America, l’asciugatrice è la più popolare. Qui oltre l’80% delle persone possiede un cosiddetto „essiccatoio“.
  • Le vecchie asciugatrici consumano fino a 585 chilowattora (all’anno) o più, gli apparecchi moderni a volte consumano meno di 180 chilowattora all’anno.

Prezzi: quanto costano le asciugatrici?

I modelli più economici di essiccatori sono disponibili a partire da 250-300 euro. Tuttavia, questi modelli offrono un prezzo di acquisto basso, ma di solito hanno una classe di efficienza energetica più bassa, con conseguenti costi operativi più elevati. I modelli più costosi hanno di solito la classe di efficienza A e consentono di risparmiare elettricità e acqua. In confronto, una macchina ad alto prezzo consuma 171 kWh all’anno, mentre una macchina a basso prezzo consuma 604 kWh all’anno. Non ci sono quasi limiti ai prezzi delle asciugatrici. Le famiglie pagano fino a 1000 euro per le macchine più moderne. Le macchine di oltre 1000 euro sono di solito destinate ad uso commerciale.

Accessori utili per

Asciugatrice

Smorzatore di vibrazioni

Gli antivibranti sono disponibili in tutte le forme e colori possibili. Che si tratti di tappeti o di piedini in gomma, gli antivibranti sono un must per tutte le macchine rumorose e mobili. Essi impediscono alla macchina di muoversi e assorbono gran parte del rumore quando le macchine sono in funzione.

Dryball

Le palline dell’asciugatrice sono un’alternativa ecologica agli ammorbidenti chimici e allentano i vestiti nell’asciugatrice.

Oli profumati

Per garantire che il bucato abbia un buon odore dopo l’asciugatura, ci sono molti oli profumati che possono essere aggiunti all’asciugatrice.

Indice